IN BREVE
Pregi
  • Una cucina diretta, schietta, realizzata con grandi ingredienti.
  • Un luogo magico, in una piazza affacciata sul mare.
DIFETTI
  • La carta dei vini, ristretta.
  • I tempi di servizio a locale pieno.

Per Andrea Camilleri, affrontare il tema del cibo nel suo Montalbano è “come fare penitenza, aspra e dolorosa per chi, come me, a lungo ha gustato i piaceri della buona tavola e ora non può più per l’età e per ferreo diktat medico. Ho preferito continuare a patire nel ricordo di certi sapori, nella memoria di certi odori.”

La memoria e il ricordo, in questo luogo magico, Punta Secca, uno dei punti di riferimento cinematografici del più famoso commissario siciliano, è spesso al centro del racconto dei romanzi che narrano la Sicilia più profonda.  Il cibo nel racconto di Camilleri è protagonista trasversale di tutte le storie, acquista una valenza affettiva molto forte, la passione che il commissario ha verso di esso è così prepotente da prevaricare anche la passione amorosa. Per lui, il cibo è l’oggetto del desiderio, più importante degli altri piaceri e deve essere conquistato a tutti i costi. Nei romanzi è sempre nitido e presente, sottolinea passaggi di riflessione sulle indagini, accentua le vicissitudini e i turbamenti amorosi del commissario che incarna l’uomo mediterraneo schivo, solitario, con un forte senso morale, dal carattere spigoloso ma anche un goloso affetto da uno smisurato “pititto” (appetito), per dirlo con il suo colorito dialetto siciliano.

Qui a Punta Secca, a pochi passi dalla casa del Commissario, un giovane cuoco, Joseph Micieli, ha creato un vero paradiso in terra.

Ha chiamato la sua creatura Scjabica, la rete a strascico dei pescatori. Già connotando fortemente il luogo. Che è bottega per cibi da asporto di qualità e ristorante, in cui gli ingredienti ittici sono elevati, rispettati, portati in tavola in tutta la loro splendida freschezza e piacevolezza, non mortificati da cotture e condimenti eccessivi e prevaricanti. Nitidezza e pulizia le cifre stilistiche, anche se le qualità di cuoco di Joseph potrebbero condurlo a spingere maggiormente sull’acceleratore, per qualità tecniche e senso del gusto. Basti vedere cosa riesce a fare, semplicemente, nei due benvenuti della cucina. Quella è la capacità vera del cuoco, per ora smorzata dalla struttura che non gli consente, saggiamente, di andare oltre con preparazioni più complesse. La materia prima è al centro del suo universo, semplicemente,  e lui la porta in tavola in tutto il suo splendore.

Unico neo in questo paradiso? I tempi di attesa a locale pieno, perché Joseph ha creato un luogo sostenibile in tutti i sensi. Gli spazi in cucina lo obbligano al “one man show“, e questo vi renderà incredibilmente felici… ma solo se non vi spaventerete del tempo che scorre.

Ascoltate un consiglio, però. In questa terra il tempo deve scorrere lento, deve scandire ritmi diversi. E tutto questo, come per magia, avrà un senso … ed un significato, anche più profondo di quanto apparentemente possa sembrare.

Qualche scorcio della veranda invernale.
Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa
Il menù ristretto, ma al contempo profondo.
menù, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Il benvenuto, gamberi fritti di Mazara, crema di ricotta e zeste di limone.
benvenuto, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Una fantastica ventresca con crema di patate e provola, pepe.
ventresca, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Crudo di tonno, splendido, in tartareLa bistecca alla tartara (conosciuta anche come carne alla tartara, steak tartare o più comunemente tartare) è un piatto a base di carne bovina o equina macinata o finemente tritata e consumata cruda. La ricetta prevede che dopo essere stata triturata la carne deve o marinare nel vino o in altri alcolici oppure viene aggiunto del succo di limone e....
crudo di tono, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Di nuovo tonno, gamberi bianchi e ricciola.
gamberi bianchi, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Il fantastico fritto nel cuoppo (a soli 8 euro!): fenomenale per qualità degli ingredienti e della frittura, fragrante, per niente umida.
fritto, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Gli stupendi spaghettoni Verrigni ai ricci di mare.
spaghettoni ai ricci, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

E la pasta alici e zafferano.
pasta alici e zafferano, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Triglie alla griglia su senape (sanapune).
Triglie alla griglia, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Gamberi di Mazara alla griglia.
gamberi di mazara, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Spremuta di fico d’india e menta.
spre muta di fico d'india, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Tortino mousse al cioccolato.
mousse al cioccolato, Scjabica, Chef Joseph Micieli, Punta Secca, Santa Croce Camerina, Ragusa

Visitato il 11-2015

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata