Passione Gourmet La Clara Restaurant, Barcelona . Fabio Fiorillo - Passione Gourmet

La Clara Restaurant, Barcelona . Fabio Fiorillo

Ristorante
Recensito da Presidente

Valutazione

14/20 Cucina prevalentemente classica

Pregi

Difetti

Visitato il 07-2020

Img_2736

Recensione ristorante.

Può capitare di essere a Barcellona in una tiepida giornata infrasettimanale di inizio primavera.
Può capitare di voler provare il più famoso e frequentato tapas bar della città catalana.
Può capitare di essere rimbalzati dopo aver fatto una fila di quasi due ore, perché, bontà loro, le prenotazioni non vengono accettate.
Può capitare che il “queue boy” dell’Inopia bar, dopo averci gentilmente chiuso i battenti sul grugno, ci abbia consigliato, senza esitazioni, di ripiegare su un ristorante-tapas bar distante poche decine di metri (vivaddio!).
Accettiamo, volenti o nolenti, il consiglio. Alle 11 di sera la voglia di gironzolare per le Ramblas e dintorni senza un utile ripiego ci ha prontamente abbandonati.

img_2739

Il La Clara, come tanti locali in Spagna, offre una alternativa ai suoi clienti: la formula bancone bar dove sedersi su scomodi sgabellini per gustare due o tre piatti veloci con un calice di buon vino e con il fiato sul collo del prossimo cliente, o la formula siediti e prenditi il tempo che vuoi, per gustare la cucina in tutta calma.
Ci accomodiamo, non senza difficoltà, ad uno dei tavoli del piano interrato. Full booked (la crisi?) di martedì sera.
La carta offre molto, si spazia, a 360 gradi, dalla carne al pesce, dalle verdure alla “butifarra”, c’è l’imbarazzo della scelta.
C’è anche una selezione del giorno dalla quale attingiamo a piene mani.
Buone le “almejas de galicia con alcachofas in salsa verde”. Saporitissime vongole di La Coruna con teneri cuori di carciofo in una delicata zuppa a far da collante.
Goderecce le “cigalitas de villanova salteada con cebolla confitada”. Scampi di media pezzatura e notevole qualità con cipolla confit. I crostacei sono portati al tavolo in padella, dove presumibilmente ne viene ultimata la cottura. Toni dolci, ma non monocordi.
Materia prima eccellente per la “ijada de atun del mar menor a la plancia”. Tenera e succosa ventresca di tonno alla plancia servita con cipolle rosse stufate e pomodori confit. Ancora una volta preparazioni semplici ma cotture centrate e sapori ben definiti.
Lo standard si mantiene elevato con un ottimo “rodaballo selvaje “santurce”. Un rombo selvaggio dalla cottura perfetta accompagnato da patate al forno e cipolle (onnipresenti) leggermente appassite.
I dolci sono ben fatti. Gustosa la crema catalana, “eccessiva” la millefoglie con panna e salsa al cioccolato criollo.
Lascerete sul tavolo una cinquantina di euro “cada uno”, soddisfatti per una cucina catalana di forte stampo mediterraneo caratterizzata da una curata selezione delle materie prime.
La snervante attesa dinanzi all’Inopia di Albert Adrià, in fin dei conti, è valsa a qualcosa.
Consigliato.

img_2739

Vongole e carciofi.

Img_2736

Ventresca di tonno e cipolle.

Img_2743

Scampi e cipolle.

Img_2743

Rombo e patate.

Img_2743

Millefoglie.

Img_2743

Crema catalana.

Img_2743

il pregio : Cucina mediterranea con ottime materie prime.

il difetto : La difficoltà di trovare posto, anche durante la settimana.

La Clara Restaurant
Gran via de les corts Catalanes, 442
08015 Barcelona
Teléfono +34 932893460
Prezzo : 50 euro per quattro piatti alla carta.
E-mail info@laclararestaurant.com

http://www.laclararestaurant.com

Visitato nell’ Aprile 2010

Visualizzazione ingrandita della mappa

Fabio Fiorillo

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *