Passione Gourmet Pizzeria la Notizia, Enzo Coccia, Napoli, di Norbert - Passione Gourmet

Pizzeria la Notizia, Enzo Coccia, Napoli, di Norbert

Pizzeria
Recensito da Presidente

Valutazione

Pregi

Difetti

Visitato il 08-2019

Recensione Pizeria.

Chi ama la pizza, simbolo universale della golosità tout court e cibo che mette d’accordo i gusti di molti, e ne cerca espressioni qualitativamente eccellenti non può non rimanere interdetto di fronte all’offerta quantitativamente sconcertante presente sul mercato.
Aprire una pizzeria per tanti, troppi, pizzaioli improvvisati è stata vista come una scorciatoia per arrivare a guadagni che non richiedevano particolari complicazioni e così esercizi alla esasperata ricerca della redditività si sono copiosamente moltiplicati a scapito dell’attenzione per le materie prime e, soprattutto, per la composizione dell’impasto.
Ovviamente e fortunatamente esistono le eccezioni e così, accanto a nuovi tipi di proposte nelle quali è possibile gustare delle materie prime eccellenti accompagnate da un buon impasto, ecco le pizzerie con la P maiuscola che della qualità delle guarnizioni e della digeribilità dell’impasto ne fanno un dogma irrinunciabile.
Enzo Coccia a via Caravaggio a Napoli è il rinomato artefice di una di queste : il gusto delle sue pizze unito alla leggerezza impressionante della pasta ne fanno, a livello nazionale, un faro luminoso ed affidabilissimo nella miriade di proposte che possono offuscare la scelta dei consumatori di questa magnifica pietanza finanche nella città di Napoli.
Dal 1994 questo pizzaiolo, giustamente considerato un maestro, col suo impasto lievitato nei tempi giusti, con le farine giuste, con il solo uso di evo ed il sapiente utilizzo del lievito madre allieta i suoi concittadini e non solo.

Non aggiungo altro su questa giustamente celeberrima pizzeria, se non che davvero della margherita DOP se ne potrebbero mangiare agevolmente due (e altrettante del piennolo).
Notevoli anche la Santa Lucia per chi non ama la mozzarella e la fiori di zucca per chi volesse rendersi conto della qualità degli ortaggi.
Già perché qui i canali di approvvigionamento sono ultra selezionati: azienda agricola le Torre di Massa lubrense, La baita del Contadino di Somma vesuviana, Azienda Annalisa di Castel San Giorgio, fino alle migliori mozzarelle di bufala campana e alla ricerca delle più idonee miscele di legna per la cottura ottimale delle pizze.
Il tutto per prezzi che vanno dai sei euro della marinara ai nove e cinquanta del calzone sirena d’oro.
Complimenti! Davvero

Ingresso

Interno

Margherita DOP (foto di apertura)
Piennolo

Santa Lucia

Fiori di zucca.

Il Pregio: L’eccellenza assoluta di un vero maestro della pizza.

Il difetto: trovare parcheggio nelle vicinanze (ed anche nelle lontananze :-)).

Pizzeria la Notizia
Via Michelangelo da Caravaggio 53
Napoli
tel +39.081.7142155

Neo succursale con pizze meno tradizionali
Via Michelangelo da Caravaggio 94
Napoli
tel +39.081.19531937

Pizzeria la Notizia

Visitato a Dicembre 2011


Visualizzazione ingrandita della mappa

Norbert

7 Commenti.

  • Claudio PersichellaNorbert23 Gennaio 2012

    Ottimo Aza, non mettere il coltello nella piaga.... Piuttosto mercoledì....

  • Peppe23 Gennaio 2012

    sbagliato, sono aperti solo la sera dalle 20:00

  • Carlo (TBFKAA)23 Gennaio 2012

    ma ieri sera quindi tutti al Canto? :D

  • Maurizio Cortese22 Gennaio 2012

    non c'è pizza che tenga, nemmeno la migliore, come quella di Enzo Coccia, dopo "un infausto incontro casalingo del Napoli" :-)

  • Claudio PersichellaNorbert22 Gennaio 2012

    La foto in effetti trae in inganno. Ci sono andato alle 23.30 circa dopo aver assistito ad un infausto incontro casalingo del Napoli. Ecco perché non è pienissimo. Cenare così tardi, non sentirsi affaticati nell'immediato, e, soprattutto, non accusare il minimo senso di pesantezza il giorno dopo è una ulteriore dimostrazione della levità di questa pizza.

  • Carlo (TBFKAA)20 Gennaio 2012

    Conoscendo Norbert ci sarà andato a pranzo...inzertino dopo inzertino si sarà andati per le lunghe, così i tavoli che vedi occupati sono quelli dei primi arrivati per cena :-)

  • jpjpjp20 Gennaio 2012

    possibile, un tavolo vuoto?

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *