Passione Gourmet Osteria Altran, Ruda(UD), Chef Alessio Devidè, Norbert - Passione Gourmet

Osteria Altran, Ruda(UD), Chef Alessio Devidè, Norbert

Ristorante
Recensito da Presidente

Valutazione

15/20 Cucina prevalentemente di avanguardia

Pregi

Difetti

Visitato il 02-2020

Recensione Ristorante

“Dopotutto noi ghe famo solo da magnà”….

Sono le parole di Guido Lanzellotti, patron dell’Osteria Altran, che mi consegna, in maniera lapidaria, alla fine del pasto consumato nel suo locale. Nell’era dei ristoratori 2.0, finalmente una chiacchierata autentica, una felice ed amichevole conquista di informazioni nel cortile della cascina, vista l’assenza di un sito internet dove trovarle in maniera più discreta.

Per Lanzellotti il modo di interpretare il suo ruolo non è esattamente Santini Style, lo definirei piuttosto un’affabile macchina diesel che ha bisogno di carburare, cercando all’inizio di comprendere chi ha di fronte ed aprirsi sincero solo dopo aver rotto il ghiaccio. Una signorile genuinità da vero padrone di casa, appassionato del proprio lavoro.

D’altronde l’Osteria Altran è una vera casa di campagna, all’interno di una cascina tra Ruda e Aquileia, con tanto di orti e vigne all’esterno, mentre all’interno domina un’atmosfera domestica fatta di ninnoli, oggetti vintage, fiori, mobili e, in una delle sale, due camini che lasciano immaginare quanto possa essere ancora più accogliente questo locale nelle fredde serate d’inverno.

Lanzellotti ha creato l’osteria circa dodici anni fa. Accanto a lui, quasi immediatamente, arriva il bravo Alessio Devidè, chef dal carattere schivo e poco mediatico, ma che ha saputo col tempo formare un inscindibile sodalizio elettivo con il suo patron. Un legame felice, che ha portato Altran a conseguire nel 2005 l’ambito macaròn micheliniano.

Qui la cucina è senza dubbio di chiara impronta territoriale e legata alla tradizione. D’altronde Paracucchi è stato uno dei maestri di Devidè e la mano di quest’ultimo si distingue per una tecnica inappuntabile, come è facilmente percepibile dalle diverse (e perfette) cotture dell’ottima quaglia in crosta o del branzino in gelatina del suo fumetto, a cui non fa difetto un tocco soggettivo e originale.

L’intento dello chef è chiaramente quello di offrire, in un’oasi di tranquillità, sicurezze gastronomiche, arricchite da elementi sintomatici della sua indole personale.

Magari non sempre la rifinitura apporta equilibrio e compiutezza, come nell’uso sporadico del prepotente wasabi o come nella scelta di utilizzare il lemongrass in ghiaccioli, ma il risultato finale è senza dubbio soddisfacente.

Da una cantina dai ricarichi onesti e giustamente ricca di proposte friulane, ecco la splendida e potente Ribolla Gialla di Podversic, un signore che non tradisce mai.

Il tutto a un tiro di schioppo dall’importante sito archeologico della città di Aquileia e dal mare di Grado.

La valutazione, arrotondata per eccesso, tiene conto della generale solidità che, trasparendo limpida dai piatti dello chef, fa passare in secondo piano le imprecisioni di alcuni dettagli.

Mise en place

Amuse bouche

Pane non all’altezza.

Burro

Mini sofficini ripieni di patè di prosciutto.

Grissini di baccal�

Couscous, gamberi marinati, uova d’aringa e aria al frutto della passione.

Sottile di manzo, scarola, parmigiano 36 mesi al curry e umeboshi (non pervenuto).

Roll di riso venere e cetriolo marinato, seppia cruda e fritta, invadente wasabi e gazpacho di cuore di bue.

Squisita quaglia in crosta croccante, coscia in pasta fillo, fichi caramellati, riduzione di Porto.

Zuppa di piselli, ghiaccioli al lemongrass, cagliata di caprino, germogli di crescione.

Ottimo involtino di melanzana e branzino, cremoso di finocchio, cuori di mare(varietà di vongole spagnole), gelatina del fumetto del branzino.

Tagliatelle allo zenzero, lime e spinaci, ragù d’anatra.

Semplice e gustoso vitello in panatura di olive nere, caponata con pinoli in agrodolce.

Crepes croccanti, crema al pistacchio, alla nocciola, salsa al malto, gelato al tabacco.

Deludente biscotto morbido, semifreddo al croccante, bavarese all’albicocca, gelato alla pesca, salsa di lamponi.

Scolastica bavarese di mascarpone e yogurth alle spezie, frutta fresca in gelatina, caviale di lamponi, sorbetto al tè verde, croccante di zucchero al pepe colorato.

Petit fours.

Ribolla gialla 2008 di Podversic

Sala.

Tavolo vintage all’ingresso.

Particolare del porto fluviale di Aquileia.

Altro particolare.

Basilica di Aquileia.

Il Pregio: Un angolo di benessere nei pressi di uno dei luoghi storicamente più importanti del nostro paese.
Il Difetto: Alcuni ingredienti tolgono anziché aggiungere valore al piatto.

Osteria Altran
Località Cortona 19 Ruda(UD)
Tel. 0431969402
Menù degustazione 65 euro, “pesce e carne” 75 euro
Alla carta 68-70 euro

Visitato nel mese di Settembre 2012


Visualizzazione ingrandita della mappa

Norbert

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *