Passione Gourmet Il principe e il pirata - Passione Gourmet

Il principe e il pirata

Trattoria
località Punta Karace 5, 91017 Pantelleria (TP)
Recensito da Antonio Sgobba

Valutazione

Pregi

  • Terrazza sul mare con vista eccezionale.
  • Uno dei pochi posti in cui provare un’autentica cucina pantesca.

Difetti

  • I ricarichi sui vini da dessert al calice.
Visitato il 08-2019

Un’ottima osteria di mare su un’isola unica

Pantelleria è un’isola dalla bellezza selvaggia, dove la natura è preponderante. Nel corso dei secoli l’uomo ha imparato a conviverci raccogliendo e valorizzando i suoi preziosi frutti, unici al mondo, come i capperi e le uve di Zibibbo. Tuttavia, nonostante queste eccelse materie prime, si fa difficoltà a individuare sull’isola dei posti che le esaltino o che propongano una cucina degna di nota. Di locali ce ne sono tanti, molti dei quali destinati al turismo stagionale; tra questi si distingue sicuramente Il Principe e il Pirata, una moderna osteria di mare che propone nel piatto le eccellenze dell’isola e del suo mare.

Ci troviamo nella parte orientale dell’isola, l’osteria è ricavata in un grazioso dammuso poco distante dall’incantevole porticciolo di Gadir. Quando il vento lo permette, si mangia su una splendida terrazza affacciata sul mare, completamente immersi tra silenzio e profumi dell’isola.

Pantelleria nel piatto

La cucina trasforma le materie prime in maniera semplice, valorizzandole e lasciando loro il ruolo di protagoniste del piatto. Il menu offre poche proposte, ben concepite e realizzate con buona tecnica a cui si affiancano dei fuori-carta in base alla disponibilità del mercato. I sapori sono netti e decisi, tipici delle tavole del sud Italia.

Nelle preparazioni si fa spesso ricorso alle spezie e alle erbe spontanee, dall’origano alla mentuccia, che qui sull’isola hanno odori e sapori particolarmente intensi. Lo si avverte soprattutto nei primi piatti; il pesto che condisce i rigatoni è un concentrato dei profumi dell’isola e l’intensità persiste a lungo in bocca.

Oltre alla nitidezza dei sapori, la cucina si fa notare per l’equilibrio delle preparazioni; ne è un esempio il cuscus pantesco, eseguito magistralmente. Nel boccone ortaggi e prodotti ittici convivono in armonia senza che l’uno sovrasti l’altro. Tra le proposte del giorno, le triglie di scoglio al naturale, cotte sulla brace sono impeccabili, succose e gustose.

La gestione è familiare, il servizio attento e professionale, totalmente votato al benessere dei commensali. La carta dei vini è ben fatta, vi è rappresentato tutto il territorio nazionale con un focus particolare sui produttori dell’isola e della Sicilia in generale, tra i quali è possibile pescare qualche interessante bottiglia dal buon rapporto qualità prezzo. Non banale la sezione dedicata alle bollicine con un bel numero di referenze sia italiane che francesi.

Nel complesso siamo al cospetto di una delle cucine più autentiche e piacevoli dell’isola di Pantelleria.

La Galleria Fotografica:

1 Commento.

  • AvatarZarba Giuseppe12 Agosto 2020

    Complimenti per la recensione, non potevi descrivere Pantelleria e la sua cucina in modo migliore.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *