Passione Gourmet Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello (PV) - Passione Gourmet

Da Roberto

Trattoria
via Barbiano 21, Barbianello (PV)
Chef Roberto Scovenna
Recensito da Leonardo Casaleno

Valutazione

Pregi

  • Il fantastico cotechino

Difetti

  • La modestissima scelta enoica
Visitato il 03-2014

Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia

Barbianello è uno dei piccolissimi e tranquilli comuni dell’Oltrepò Pavese.
Qui, quasi trent’anni fa, Roberto Scovenna, rilevando una vecchia locanda/osteria di fine ottocento, intraprendeva il suo percorso gastronomico all’insegna del territorio, inteso esclusivamente come il lembo di terra circostante, quel Basso Oltrepò terra di risaie, di salumi e granturco.
Da quel momento, da Roberto il tempo sembra essersi fermato. Ci si può tornare a distanza di anni, in periodi diversi, ma si ha sempre la conferma e la sicurezza di ritrovare la medesima atmosfera, rivivere momenti da istantanea scattata nel passato, gustare quei quattro, cinque piatti già assaggiati gli anni precedenti e ritrovare il medesimo sapore, divertirsi al cospetto dell’esuberanza e della “tensione” professionale della signora Mariarosa, l’oste della casa che – e soltanto chi è stato qui può capire – al cospetto di un tavolo numeroso da’ il meglio di se.
È come vedere lo stesso film più volte nel tempo. E si sa, un film bello o divertente si rivede sempre con grande piacere.
E poi c’è soprattutto lui, il re incontrastato di questo luogo: il cotechino, con il suo budello che è punto di incontro di polpa, musetto, lardo, cotenna, orecchie e nervetti del maiale, che qui nel pavese viene aromatizzato con spezie come la vaniglia, i semi di anice e profumato col marsala.
Da Roberto, che è sede della “Confraternita del cotechino caldo”, un pezzettino del goloso insaccato val da solo il viaggio (almeno da Milano). Si trova dall’inverno a primavera e viene servito con polenta e fonduta.
Ma il legame con il territorio si rivela strettissimo anche negli altri piatti presenti, da quasi trent’anni, nel menu: salumi di Varzi, risotto alla barbianellese, sottofiletto di fassona cotta sul sasso del fiume Trebbia, polenta di granoturco “Marano” “bene essiccato al sole ed a macina di pietra” del Mulino di Trevozzo, salame di cioccolato, gelato alla violetta (in stagione) e l’immancabile torta Sancontardo, tipica delle vicina Broni.
Da Roberto è per molti un posto del cuore.
È un vero peccato che questi sapori non possano essere accompagnati da un beverage più variegato e degno di nota: la carta vini è praticamente inesistente e le uniche bottiglie presenti provengono da generosi vignaioli locali, principalmente produttori di barbera e bonarda. Massimo rispetto per questi vini, ma i piatti di Roberto, diventati col tempo chirurgici nell’esecuzione, potrebbero forse meritare qualcosa in più. Una carenza questa che, ove colmata, renderebbe ancor più piacevole questa sosta.

Culaccia, prosciutto e un ottimo salame di Varzi per cominciare.
Culaccia, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Poi peperoni di Voghera sott’olio, insalata russa e pancetta coppata.
peperoni, insalata russa, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Il succulento cotechino caldo con fonduta di Castelmagno e polenta.
cotechino caldo, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Il risotto alla barbianellese viene proposto in due varianti: questa è la versione più semplice con Castelmagno, perfetto nella cottura del chicco e mantecato con grande maestria;
risotto barbiallanese, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
e la versione più golosa, con ragout di salsiccia e funghi.
risotto con ragù di salsiccia. Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Altro piatto immancabile: ravioli di stufato.
ravioli di salsiccia, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Per i secondi spazio alle eccellenti carni di fassona piemontese (unica concessione extraterritoriale, ma neanche tanto). Il morbidissimo sottofiletto cotto sul sasso…
carni di fassona, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
…e il carpaccio condito soltanto con olio, sale e qualche scaglia di grana.
carpaccio, olio sale e scaglie di grana, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
La nostra avventura enoica non è molto entusiasmante.
vini, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Buono il salame di cioccolato con gelato al fiordilatte (non cremosissimo).
salame di cioccolato, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Meno concentrato nei sapori il gelato al marron glacé.
gelato marron glacè, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Piccola pasticceria: bignè e soddisfacenti cannoncini alla crema.
piccola pasticceria, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
cannoncini, Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia
Un tavolo vicino al camino.
tavolo vicino al camino,  Da Roberto, Chef Roberto Scovenna, Barbianello, Pavia

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *