Passione Gourmet Brindo by Orlando , Cusago (MI) By Alberto Cauzzi - Passione Gourmet

Brindo by Orlando , Cusago (MI) By Alberto Cauzzi

Trattoria
Recensito da Presidente

Valutazione

Pregi

Difetti

Visitato il 09-2020

Img_2736

Recensione ristorante.

Cusago è un piccolo paesino dell’interland milanese, per la precisione nella zona sud-ovest di Milano, noto ai più per l’affascinante castello Visconteo e noto ai meno, cioè noi eno-gastrostrippati :-), per la sede di un noto ristorante fregiatosi fino a poco tempo fa della stella Michelin : Orlando di Cusago, appunto. Un luogo quest’ultimo, a dire il vero, di cui pochi o nessuno parla nel tam tam di gola. Gli addetti ai lavori poco lo nominano, gli appassionati ancora meno. Io stesso, confesso, non ci sono mai stato.

Mi è capitato però, causa un appuntamento di lavoro nelle vicinanze, di passare dal bistrot di Orlando, Brindo by Orlando. Una formula sempre più in voga ultimamente, complice la crisi che ha indotto molti ristoratori a ripensare il proprio modello di accoglienza. Sempre più spesso fioriscono luoghi come questo in cui l’attenzione al cliente non viene affatto meno rispetto al fratello maggiore : solo una carta meno complessa ed articolata, un servizio comunque presente e figlio del fratello maggiore, quindi preparato, attento e disponibile. Una proposta più semplice ma anche , spesso, più coinvolgente. Quante volte vi sarà capitato di dover uscire con amici che non condividono la vostra passione e che quindi non sono disposti a frequentare ambienti troppo strutturati ? Quante volte vi siete sentiti dire “no, in quel posto no, si spende tanto, si mangia poco e soprattutto mi sembra di entrare in chiesa tanto è serioso l’ambiente” ?

Beh, Brindo by Orlando non è nulla di tutto questo. Tavoli di legno, per una ventina abbondante di coperti, tovagliette di carta a mezzogiorno, una discreta offerta di vini, anche al bicchiere. Una carta snella, semplice ma comunque curata. Tra una battuta di fassona, una girandola di salumi misti della casa, un tagliere di formaggi selezionati, l’immancabile tagliata ed il trancio di tonno, gli ottimi e selezionatissimi crudi di pesce potrete frequentare un luogo carino, accogliente, senza troppi fronzoli, che vi consente di pranzare dignitosamente attorno ai trenta euro. Appuntatevi quindi questo indirizzo, per una scampagnata fuori porta con gli amici, per uno spuntino informale in cui loro (i normali) non si agiteranno per la seriosità del luogo ed il relativo costo e voi (eno-gastro-strippati) non sarete come spesso accade avvelenati da preparazioni più con-fusion che fusion nei locali alla moda di cui il nostro stivale è pieno zeppo.
Da Brindo by Orlando si sta bene. Io ho assaggiato una buona terrina di fagianella e foie gras d’anatra con marmellata di pomodori verdi e limoni a cui perdoniamo la slegatura della terrina ( e ci mancherebbe, in un bistrot! ) ed un ottimo orzo biologico di Satoleri mantecato con luganega e scamorza fumè, con la luganega, tipica salsiccia lombarda, abilmente marinata nel vino rosso, tocco che ha conferito un sentore acidulo davvero appropriato.
Finisco con una didascalica mousse al cocco e piccole sbrisolone con coulis ai lamponi. Ho accompagnato il pranzo con due calici di vino, una malvasia Delbò 2008 consigliata dal titolare ed un Sacrisassi 2006 scelto da me. Brindo by Orlando, segnatelo nel vostro “Taccuino di Gola” , mi raccomando.
P.S. La lista di calici al bicchiere è limitata ma, se lo chiedete, vi aprono al bicchiere qualunque vino in carta. Anche questo, direi, è apprezzabile.

Un’altro paio di immagini…

img_2739

Img_2736

il pregio : Il prezzo e l’attenzione al servizio, anche a pranzo.

il difetto : La sala, piccola

Brindo By Orlando
Via Libertà 18
Cusago (MI)
Tel. (+39)02 90394429
Chiuso sabato a pranzo e demonica Domenica
Coperti : 25
Alla carta : 30 Euro

Visitato nel mese Ottobre 2009

Visualizzazione ingrandita della mappa

Alberto Cauzzi

6 Commenti.

  • AvatarIl Guardiano del Faro5 Dicembre 2009

    Orlando faceva parte di quella piccola costellazione di stelline che orbitavano intorno alla Tangenziale di Milano. Cusago, Pogliano, Concorezzo, Cernusco... che agli eno-gastro-strippati venivano in soccorso nei momenti difficili della giornata vissuta in Autostrada e senza doversi buttare nell'altro caos, quello cittadino. Tutte situazione un po' al limite dello standard , ma comunque in grado di sollevare l'umore e far dimenticare velocemente l'alternativa ultima dell' Autogrill.

  • AvatarTino Granata5 Dicembre 2009

    capisco gli errori di battuta ma demonica potrebbe avere un senso parecchio diverso da domenica.

  • Alberto CauzziPresidente5 Dicembre 2009

    Hopps! Chissà cosa aveva in mente il Cauzzi ...

  • Avatarazazel5 Dicembre 2009

    ....e dire che un tempo era il giorno del Signore...e adesso l'avete consacrato al mio datore di lavoro!

  • Avatarroberto6 Dicembre 2009

    Mi sembra un buon posto, come mai il voto basso?

  • Alberto CauzziPresidente6 Dicembre 2009

    Per ulteriore chiarezza, ribadiamo che qui si sta parlando del Bistrot del più noto ristorante ex stella Michelin " Orlando ". Ex recentissimo , e crediamo non a causa di risotti al pompelmo.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *