Passione Gourmet Italia, fratelli Cavagnero . Cavallermaggiore (CN) By Il Guardiano del Faro - Passione Gourmet

Italia, fratelli Cavagnero . Cavallermaggiore (CN) By Il Guardiano del Faro

Ristorante
Recensito da Presidente

Valutazione

13/20 Cucina prevalentemente classica

Pregi

Difetti

Visitato il 11-2021

Img_2736

Recensione ristorante.

Quel che non ti aspetti può nascondersi dietro l’angolo.
Tra Cuneo e Torino, dove ti accomoderesti rassegnato e sbadigliante , pensando alle solite proposte territoriali, i coraggiosi Cavagnero’s Brothers si esibiscono in una performance a base di pesce di mare che sorprende piacevolmente.

Img_2743

La presenza di un bib gourmand sulla bibbia rossa farebbe pensare ad una delle tante buone trattorie che costellano la provincia di Cuneo. Invece no, questa non è una trattoria. Qui ci sono ambizioni diverse dall’eseguire un buon brasato , diverse dal farcire disciplinatamente un raviolo, diverse dal confezionare con dovizia un bonet.

I risultati sono ancora altalenanti ma le idee non sono confuse . Ci vorrebbe altro coraggio e un supporto tecnico ancor più evoluto, e allora ne vedremo delle belle.
E i prezzi sono saggiamente contenuti, coscienziosi, aperti ad un’ampia fascia di clientela da far crescere in parallelo con il livello del locale.

C’è un piatto, che vedrete più in la nelle immagini, che nonostante l’aspetto ingannevole, contiene un insieme di concetti che rivela il sottosuolo talentuoso di Andrea Cavagnero.
Piatto apparentemente di territorio, di tradizione, che invece sfocia in una gamma articolata di sapori per nulla banali:
tagliata di scamone di vitello con nocciola gentile delle Langhe, salsa balsamica profumata di prugna, zucchine trombetta grigliata e salsa cremosa di melanzane affumicate con cipolla cruda. Boom!
In questo caos apparente ci sta bene tutto, e una volta civilizzato e ordinato, questo potrebbe diventare un must della casa Cavagnero.

Un gratin di queste splendide nocciole ( invece della crema blanda ) posate sulla superficie dello scamone, la sua salsa aromatica-fruttata sul fondo del piatto ( da tirare meglio ) , e l’apporto vegetale della zucchina trombetta alla griglia, rinforzata nell’effetto BBQ dalla salsa di melanzana affumicata e acidificata naturalmente dalla forza della cipolla cruda.
Work in progress!

Ma torniamo al pesce, declinato in parecchi modi.
Dal leggerissimo fritto di calamaretti pennini con sfoglie di zucchine trombetta, dal migliorabile carpione di storione con uovo e altre zucchine, a seguire attraverso i raviolini di gallinella di mare in acqua pazza alla maggiorana fresca o con i tranci di spada o tonno provenienti dalla Sicilia.

Il territorio non è però abbandonato, e l’esibizione di tajarin con il primo tartufino buono rischia di diventare il miglior assaggio del pranzo. Così come il banale ( ma non quanto sembra ) sformatino di zucchine in crema di toma, talmente soffice e gustoso, da finirlo con scarpetta golosa.

Le piccole delizie che accompagnano il caffè rivelano attenzione anche al capitolo dessert; in questo caso è stato un tortino di nocciole con gelato di zabaione al Marsala, accompagnato da adeguato bicchiere di Moscato passito.

L’attenzione per i vini non è maniacale, ma ce la si può cavare dignitosamente tra i fogli inseriti e graffati come una rubrica , come un catalogo anni ’60 di “viaggiatori” d’azienda.

Il numero ridotto di coperti, nella saletta invernale o nel fresco dehors, consente anche un servizio attento e preciso per la ventina di coperti disponibili, purtroppo però ancora gravati dalla fastidiosa “voce “ COPERTO 4 euro , giustificata in parte dall’offerta integrata di aperitivo ed entratina di benvenuto.

Alcuni piatti in immagini:

Classica insalata russa, per l’aperitivo.

img_2739

Carpione di storione, uovo e zucchine.

Img_2736

Img_2736

Frittino di calamaretti pennini e zucchine trombetta.

Img_2743

Sformato di trombette in fonduta di toma.

Img_2743

I raviolini di gallinella di mare in acqua pazza.

Img_2743

Scamone con crema di nocciole, salsa balsamica alle prugne, zucchine grigliate, salsa cremosa di melanzana affumicata e cipolla cruda.

Img_2743

Il tortino di nocciole con gelato di zabaione.

Img_2743

il pregio : Ottimo rapporto Q/P . Antipasti da 8 a 10 euro . Primi da 8 a 12 euro . Secondi di pesce di cattura a 15 euro. Dessert 5 euro.

il difetto : La voce : …pane , coperto e servizio .

Italia – Giorgio e Andrea Cavagnero
Piazza Statuto 87
Cavallermaggiore (CN)
tel . (+39 ) 0172 381296
Numero coperti : 20
Chiuso :Martedì sera e Mercoledì . Due settimane in Gennaio e Settembre .
Prezzi: alla carta 30 – 45 euro
Menù : a partire da 22 euro.

http://www.italiaristorante.it/

Visitato nell’ Agosto 2009

Visualizzazione ingrandita della mappa

Img_2743

gdf

35 Commenti.

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO17 Settembre 2009

    ...E DIRE CHE QUANDO CI SIAM CONOSCIUTI, AL MEETING DI VG DA ROLLINO, SI PARLAVA DELLE SIMPATICHE CIPOLLE ED INVECE MI ESCI CON UN “TRADIZIONALE/CLASSICO” 13/20... ...BEH! GRAZIE. E' DIFFICILE INCONTRARE CLIENTI COME TE, CHE OLTRE A RECENSIRE, DANNO CONSIGLI SU COME MIGLIORARE. LA PROSSIMA VOLTA CHE CI INCONTRIAMO TI DEVO ALMENO OFFRIRE UNA BELLA BOTTIGLIA. SE POSSO APPROFITTO DI QUESTO SPAZIO PER DIRE LA NOSTRA SUL “DIFETTO” DA TE RISCONTRATO... ...A PARER NOSTRO, SAREBBE TROPPO FACILE ELIMINARE LA VOCE COPERTO E VISTO CHE NESSUNO REGALA NIENTE, DISTRIBUIRE TALI COSTI NELLE TRE PORTATE CHE DI MEDIA I NOSTRI CLIENTI CONSUMANO. NOI PERO', TALE OPERAZIONE, LA RITENIAMO SCONVENIENTE CON I CLIENTI CHE SI SIEDONO A CONSUMAR UN FUGACE PIATTO E DISONESTA CON I CLIENTI CHE, ANZICHE' MANGIARE I SOLITI TRE PIATTI, NE CONSUMANO CINQUE O SEI. UNA COSA CHE NON RIESCO PERSONALMENTE A CAPIRE, COME MAI VI DA COSI' “FASTIDIO” (IL VI E' RIFERITO A PIU' DI UN GIORNALISTA, A PARTIR DALLO STORICO RASPELLI) LA PAROLA COPERTO E SERVIZIO? ALL'ORA CHE DIRE DI QUEI RISTORANTI CHE TI PIAZZANO L'ACQUA MINERALE A 5 EURO SE NON DI PIU'? O ANCORA PEGGIO RICARICHI SUI VINI DI PRONTA BEVA DEL 2/300%? NON E' MEGLIO GUARDARE LA VOCE FINALE (TOT.), CHE LE SINGOLE VOCI? ANCORA UN GRAZIE DI CUORE. SALUTI. GIORGIO.

  • AvatarLuca22 Settembre 2009

    Mi permetto di dissentire: la voce 'coperto', che si trova solo in Italia, è francamente ridicola (dovrei forse portarmi i piatti e le posate da casa? è ovvio e scontato che mi si debba fornire un coperto, il cui costo dovrebbe essere assolutamente incluso nel pasto, indipendentemente da ciò che si consuma); stesso discorso x il servizio: non trattandosi di self service, è ovvio che mi si debba servire, e trovo ugualmente assurdo chie io debba pagare x il servizio...tralascio poi la voce pane... A mio modesto parere di appassionato 'viaggiatore gourmet', sarebbe molto più corretto che questi costi, se proprio li si deve far pagare al cliente, siano inclusi nei piatti, che poi uno consumi 3 portate o 5, è una sua scelta. Detto ciò, proveremo volentieri e a breve la cucina di Cavagnero, che ancora non conosciamo.

  • AvatarLucien22 Settembre 2009

    Quoto con Luca, sono assolutamente d'accordo, sia da appassionato goloso che da ex ristoratore... ps cio' non toglie che alla prima occasione mi fermero' a Cavallermaggiore.

  • AvatarLuca23 Settembre 2009

    ringrazio Lucien e confermo la prenotazione a Cavallermaggiore...a breve recensione...

  • AvatarProsit23 Settembre 2009

    Intanto complimenti a Giorgio per il modo pacato e cordiale con cui ha risposto. Personalmente mi sto facendo l'idea che in generale i bravissimi recensori di Passione Gourmet siano un po' troppo severi con gli italiani, ma prima di esprimere una valutazione circostanziata aspetto di misurarmi su posti visitati di recente, e magari anche di acquisire un po' più di esperienza. Quanto alla voce coperto: caro Giorgio, se uno consuma un solo piatto usa molto meno "coperto" di uno che ne consuma cinque (piatti, sottopiatti, posate, bicchieri ecc.): non trovi?

  • AvatarAlberto Cauzzi23 Settembre 2009

    Vorrei rispondere sul tema della severità nei confronti degli Italiani. Passione Gourmet ha scelto di non usare i mezzi voti che ci avrebbero fatto comodo in molti casi. Passione Gourmet quindi preferisce prendere posizioni più prudenti, invogliando i golosi che andranno a visitare il locale in questione a commentare con un "che bella sorpresa in positivo" piuttosto che con un "un locale nettamente sopravvalutato". Questo vale per gli italiani così come per gli esteri. Forse salta più all'occhio per gli italiani perchè in quel caso c'è più esperienza da parte vostra, per gli esteri manca il confronto, ma ti garantisco che siam sempre prudenti anche con gli esteri (vedrai a breve un paio di recensioni non proprio entusiastiche). Quanto agli italiani, beh, sta per arrivare un 18, non famoso ... :-) Prudenti ed attenti perchè il nostro intento è dare un servizio unicamente al cliente gourmet. Quindi lungi da noi creare aspettative elevate, eccessive.

  • AvatarProsit24 Settembre 2009

    Grazie Alberto per l'esauriente riflessione. La mia, come ho scritto, era solo una vaga impressione. Rivedendo il vostro bellissimo lavoro posso ora aggiungere che forse questa impressione è stata determinata, oltre che dal voto dato a questa Italia dei fratelli Cavagnaro, anche da quelli a Il Melograno, Arnolfo e Trenkerstube. Si è trattato infatti di casi in cui mi è sembrato che la recensione e il resoconto fotografico potessero giustificare almeno un punto in più per ciascun ristorante. Mi chiedo però come il criterio della prudenza che hai indicato possa conciliarsi con i "botti" che ogni tanto arrivano (il 17 a Storie d'Amore e questo 18 che hai preannunciato). Se proprio devo dirla tutta, a me sembra che il voto nudo e crudo non sia lo strumento ideale per riassumere un'esperienza complessa come quella che così bene ci state raccontando. Non a caso l'Espresso mette le mani avanti e dice: il voto è solo per la cucina; la Michelin distingue tra stelle e forchette; il GR tenta un'improbabile alchimia fra tanti elementi di valutazione ... e voi rischiate di rimanere lì a farvi criticare! Comunque continuo a seguirvi con grandissimo interesse, e magari un po' alla volta entro anch'io nella vostra filosofia.

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO24 Settembre 2009

    CARI LUCA, LUCIEN, PROSIT IN FRANCIA NON SI PAGA IL SERVIZIO (10%) A PARTE? IN AUSTRIA SI PAGA IL SINGOLO PIATTO DI PANE (ESPERIENZA PERSONALE ALLA "CASA DELLE FARFALLE", WIEN; E NON VI DICO QUANTO HO PAGATO DI SOLO PANE). SE VI DA' COSI' FASTIDIO... NEI MENU' DEGUSTAZIONE, QUELLA VOCE NON C'E', C'E' SOLO IL TOTALE... A PARTIR DA 22 EURO AD ARRIVARE A 38 EURO... BEVANDE ESCLUSE...LOGICAMENTE! ERA SOLO UN DIFETTO RISCONTRATO DA GDF CHISSA' QUANTI ALTRI NE RISCONTRERETE. HO PAURA A PRENDER LA VOSTRA PRENOTAZIONE, CHE PER ALTRO VI RICHIEDO DI FARE, COSI' DA ESSER PREPARATO IL PIU' POSSIBILE. GRAZIE.

  • Alberto CauzziPresidente24 Settembre 2009

    Due risposte sugli ultimi interventi: Il nostro non è un voto , ma una valutazione soggettiva relativa alla sola cucina, come indicato nella prima riga delle valutazioni. Il servizio in Francia , credo nessuno di noi l'abbia mai pagato a parte ma è normalmente incluso nel prezzo definito trasparentemente t.t.c. In Spagna si usa invece ancora imporre l'IVA extra.

  • AvatarLuca28 Settembre 2009

    Gentile sig. Cavagnero, tornando ad argomenti più pertinenti, vale a dire alle recensioni sul suo ristorante, se permette purtroppo di difetti ne abbiamo riscontrati: probabilmente venerdì sera saremo capitati casualmente in una serata sbagliata, ma siamo rimasti decisamente delusi: 1 ora e 3/4 per mangiare un antipastino e un mezzo piattino di primo francamente mi sembrano decisamente troppi...se ci fossero stati problemi in cucina sarebbe bastato dirlo, invece di abbandonare i clienti a sè stessi (salvo poi molte scuse da parte del cameriere, peraltro molto gentile). Stranamente, poi, dopo le nostre lamentele sui tempi, il secondo ed il dolce (che per un disguido non ben identificato ci si voleva far pagare a parte, mentre era parte integrante del menu di 4 portate...) sono arrivati con tempi quasi 'umani'. Nulla da eccepire sulla qualità del cibo e sul modo in cui viene impiattato: si vede che le materie prime sono di ottima qualità, ma la quantità era decisamente 'omeopatica'...nessuno qui pretende di fare abbuffate pantagrueliche, ma almeno evitare di uscire ancora con la fame addosso... Sottolineo che la critica di cui sopra vuole essere costruttiva e utile, non polemica sterile, ben inteso. Cordialmente LT

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO28 Settembre 2009

    @luca NON DOVREBBE MA OGNI TANTO SUCCEDE... UNA IN MENO IN CUCINA (CAUSA INFLUENZA) E QUINDI MIO FRATELLO, IL CUOCO, DA SOLO; UN TAVOLO DA NOVE CON DIVERSE PORTATE DIFFERENTI; UNA CAMERIERA CHE VIENE SOLO OGNI TANTO (PER COMPENSARE IL MIO CERCAR DI AIUTARE MIO FRATELLO, MA DI SOLITO IO STO IN SALA A "GUARDAR" I CLIENTI; ....BLA BLA BLA. TUTTE SCUSE! NON DOVREBBE SUCCEDERE! TI HO FATTO LE SCUSE QUELLA SERA E LE RIFACCIO PURE ADESSO. Però hai notato che nei menù degustazione (oltre ad esser ridotti nelle porzioni volutamente) non c'è la voce coperto? PER IL DOLCE CHE NON "VOLEVO" SERVIRTI SE PUR COMPRESO ANCHE NEL MENU DA TE SCELTO (DIMENTICANZA DOVUTA AL FATTO CHE DI SOLITO I MENU DEGUSTAZIONE,COME SCRIVIAMO, SONO PER L'INTERO TAVOLO, ED INTESO,MA FORSE NON BEN CHIARO CHE DEVE ESSER LO STESSO MENU', ED INVECE NEL VOSTRO CASO VI AVEVO FATTO SCEGLIERE DUE DIVERSI MENU', PER DI PIU' CON DELLE VARIAZIONI, AL MOMENTO DI CHIEDERVI QUALI DOLCI PREFERIVATE MI SON SCORDATO CHE SI TRATTAVA DI MENU DEG.) secondo me non sei tanto corretto nel scrivere :(che per un disguido non ben identificato ci si voleva far pagare a parte, mentre era parte integrante del menu di 4 portate…) per tanto che mi son corretto e spiegato (forse troppoveloce e non chiaro) subito al tavolo e non alla cassa al momento di pagare. VOLEVO CHIEDERTI, MA NELL'ORA E TRE QUARTI, E' COMPRESO ANCHE IL QUARTO D'ORA DI CHIACCHERE CHE ABBIAM FATTO? SCUSAMI ANCHE PER IL TU CHE DI DO' IN WEB. TI RINNOVO GLI AUGURI E VI ASPETTO PRESTO. IL CAMERIERE, PERALTRO MOLTO GENTILE... ...SALUTI E ANCORA SCUSA PER AVER FATTO DIVENTARE UNA NOSTRA SERATA NEGATIVA.... ...ANCHE VOSTRA.

  • AvatarLuca29 Settembre 2009

    Scuse accettate, la serata storta può capitare a tutti... Si vede che (quasi) tutte le altre volte che abbiamo cenato/pranzato in un qualsiasi ristorante di un certo livello, ci è sempre andata bene... LT

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO1 Ottobre 2009

    ...DI UN CERTO LIVELLO? A CHI CI PARAGONI?

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO19 Ottobre 2009

    non so' se posso, tuttalpiù gli amministartori lo cancelleranno... AL RISTORANTE "ITALIA" DI CAVALLERMAGGIORE TUTTI I VENERDI A CENA E TUTTI I SABATO A PRANZO DI OTTOBRE... (scusate il ritardo) ...FRITTO MISTO ALLA PIEMONTESE!!! CI SONO ANCORA POSTI DISPONIBILI PER VENERDI 23 (CENA), SABATO 24 (PRANZO), SABATO 31 (PRANZO) E ANCHE SABATO 7 NOVEMBRE (PRANZO). POSTI LIMITATI. per info e prenotazioni tel. 0172 381296 oppure 3288620380 (Giorgio)

  • Alberto CauzziPresidente19 Ottobre 2009

    Da quante portate sarà composto il fritto misto ? Per completezza di informazione.

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO19 Ottobre 2009

    scusate... ...16/18 pezzi tra verdure, frattaglie, carni e dolci. Diviso in tre round (portate) con un ripasso finale e per finire una coppettina di sorbetto di frutta fresca. Costo: € 28,00 bevande escluse. VENGHINO... SIGNORI, VENGHINO!

  • Alberto CauzziPresidente19 Ottobre 2009

    Usate anche il cervello?

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO19 Ottobre 2009

    quando? scherzo! nel fritto misto si e lo impaniamo in un pane nero al malto (non che dia chissà che gusto...ma la variante cromatica a noi piace...black brain...lo chiamiamo quand'è in carta accompagnato dai carciofi...in stagione...naturalmente).

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO9 Novembre 2009

    A TUTTI I LETTORI DI PG: AL RISTORANTE "ITALIA" DI CAVALLERMAGGIORE (CN) venerdi 13 novembre a CENA e sabato 14 novembre a PRANZO.... ...GRAN BAGNA CAODA... IN DUE MANIERE...ALL'OLIO E ALLA PANNA, accompagnata da CARNE CRUDA e TRIPPA, VERDURE CRUDE, STUFATE e FRITTE ad € 29,00 bevande escluse. SOLO SU PRENOTAZIONE ENTRO GIOVEDI AI TEL.: 0172381296 OPPURE 3288620380 (GIORGIO).

  • Alberto CauzziPresidente9 Novembre 2009

    ... che non sono pochi. Volesse quindi gentilmente aggiungere anche la Partita Iva per la fatturazione. Grazie.

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO9 Novembre 2009

    ???

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO17 Novembre 2009

    @luca o Luke... ancora grazie per il gentil lavoro su google! ti aspetto a presto!

  • AvatarLuca19 Novembre 2009

    forse ho esagerato e chiedo venia...commento cancellato. PS: l'invito era ironico??

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO20 Novembre 2009

    VIENI QUANDO VUOI...LE CAPSULE DI CIANURO LE TENGO SEMPRE AL FRESCO...SCHERZO! NON MI MANDARE I TUOI COLLEGHI A CONTROLLARE HE?! SALUTI

  • AvatarLuca20 Novembre 2009

    azz...addirittura cianuro...veramente pensavo al guttalax...

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO20 Novembre 2009

    ...quello a cui pensavi...è per le signorine! Arvezze!

  • Avatarmatteo28 Dicembre 2009

    vado a cavallermaggiore una domenica a pranzo, una domenica prenatalizia in cui la maggior parte delle persone si riversa nella grandi città per i regali, una domenica che in realtà se non sei in cerca di questo posto é proprio difficile capitarci...cavallermaggiore é abbastanza vicino a bra ma non sufficientemente per essere punto di passaggio...la vicina reggia di racconigi non credo sia punto di interesse talmente rilevante per deviare le frotte di turisti di bra ed alba...credo che questo ristorante meriterebbe posizione migliore...ma credo che l'impegno e la dedizione che dimostrano i due fratelli cavagnero gli aprirà presto le porte al giusto riconoscimento... apriamo il pranzo con un ottimo brut rosè di abrate, 100 % nebbiolo, produttore piemontese del quale giorgio ci racconterà qualche aneddoto durante il pasto e un piccolo apetizer entrambi offerti...non poco considerando gli ottimi prezzi riscontrabili alla carta... poi scegliamo alla carta, io e la mia compagna, un antipasto un primo ed un secondo a testa... ci sorprende la frittura di spillo con zucchine, delicatezza e leggerezza, lontani dal mare, io tasto il territorio con un fagottino di porri e fonduta di toma, eccellente, come ti aspetteresti....proseguo con i "localissimi" ravioli di topinambur e salsiccia di bra mentre la mia compagna prova a metterli i difficoltà con il risotto ai carciofi e bottarga di tonno...splendide esecuzioni.. come secondi per me una quaglia spadellata, impiattata con al centro un cilindro di polenta e un uovo di quaglia, per lei tagliata, nocciola e verdure... si sta bene dai cavagnero,;giorgio é attento in sala e si presta a degne spiegazioni se interpellato...se non interpellato scivola via, quasi non visto, dopo il servizio... ci racconta di alcuni produttori non a caso posizionati nella loro lista dei vini, episodi, ci comunica passione... ottimi nell'interpretazione del territorio e per quanto testato anche del pesce...per quanto ho potuto riscontrare il punto debole é rappresentato dai dolci decisamente classici e migliorabili..meglio raddoppiare i primi :) a fine pasto abbiamo anche avuto occasione di scambiare quattro chiacchiere con i "cavagnero boys" insieme, due belle persone, du e professionisti attenti e scrupolosi, due persone oneste, due lavoratori pronti a mettersi in discussione capaci di creare, in un piccolo paese come cavallermaggiore, una piccola meta gourmet che vale una deviazione più di qualche altro blasonato locale nei dintorni.

  • Avatarmatteo28 Dicembre 2009

    il conto totale, compreso di una bottiglia di langhe rosso 2001 "abbona", e piccolo predessert offerto dalla casa (2 fettine di formaggio vaccino prodotto da giorgio di diversa stagionatura) nonchè pasticceria con il caffè é di 50 € a testa..

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO28 Dicembre 2009

    UAO! ABBIAM FATTO COLPO! GRAZIE!

  • AvatarGIORGIO ANTONIO CAVAGNERO25 Marzo 2010

    Scusate...rileggevo i vari post con relative risposte... ...che ottuso che sono a volte, a proposito di coperto, a tutti i lettori di PASSIONE GOURMET... ...IL COPERTO (€ 4,00) NON VERRA' CONTEGGIATO! SALUTI A TUTTI...PROPRIO TUTTI! GIORGIO.

  • AvatarGiorgio Antonio Cavagnero18 Aprile 2011

    Informo che aimè il ristorante Italia di Cavallermaggiore ha chiuso definitivamente i "battenti" in data 04/04/2011 ed approfitto per salutare tutti coloro che son stati nostri clienti. Saluti, Giorgio.

  • AvatarCarlo18 Aprile 2011

    COME?????Nooooooooooooo!

  • PresidentePresidente18 Aprile 2011

    Quando chiude un ristorante è sempre un grandissimo dispiacere per tutti gli appassionati come noi. Un grande in bocca al lupo per tutto quello che vorrete fare in futuro

  • Avataralberto cauzzi19 Aprile 2011

    Buongiorno Giorgio, Avete già in programma una nuova apertura oppure per ora nulla all'orizzonte ? A presto

  • Avatarq.b.20 Aprile 2011

    ...si è chiusa una porta e ti si aprirà un portone, peccato non aver trovato il modo di passare da te una piacevole giornata prima della chiusura...

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *