Passione Gourmet MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende (VA) - Passione Gourmet

MoMa

Ristorante
piazza Federico Berera 18, Sesto Calende (VA)
Chef Simone Zamboni
Recensito da Giovanni Gagliardi

Valutazione

13/20

Pregi

  • Presentazioni curate.
  • Cucina giovane e di buona fattura.
  • Favorevole rapporto qualità prezzo.

Difetti

  • Il gelato al pane e fonduta di Bagos, piatto da registrare.
Visitato il 04-2015

Dalla graziosa Sesto Calende, sulle rive del Ticino, ad un passo dal Lago Maggiore, parte la sfida di Simone Zamboni e Anna Maria Carminati, una giovane coppia che ha deciso di fare una cucina di qualità ma al contempo di massima fruibilità per tutti.
Ecco allora il “MoMa l’ospite e il gusto”, creatura nata già da qualche anno ma che, dopo un periodo di rodaggio, sembra aver trovato la giusta direzione. In sala l’ospite si giova della premurosa accoglienza di Anna Maria, attenta e molto discreta padrona di casa a cui non sfugge praticamente nulla. Il gusto è opera della cucina di Simone, cuoco autodidatta a cui non mancano palato e una buona dose di talento.
Gli interni sono molto curati, il design in cui predominano i toni chiari è accattivante, l’illuminazione alquanto soft. La distanza tra i tavoli si fa apprezzare e permette di tutelare appieno la privacy della clientela.
Il MoMa è un ristorante moderno, dal design accattivante e dalla formula flessibile, concepita per soddisfare qualunque esigenza, sia quella della clientela più curiosa di taglio gourmet, sia quella di chi ha semplicemente voglia di trascorrere una serata in un bel locale, dove stare bene mangiando a un buon livello e senza dover necessariamente accendere un mutuo. E così, oltre alla carta, si può scegliere tra ben tre menu (dalle quattro alle sei portate) il più caro dei quali si assesta sui 60 euro, cifra più che ragionevole in relazione alla qualità complessiva della proposta.
La cucina, al netto di qualche imperfezione, (leggi il gelato al pane nero con fonduta di Bagoss in cui, per effetto del freddo del gelato, la fonduta si rapprende sul fondo del piatto) si fa apprezzare per golosità e centralità gustativa.
Piatti come le Seppie scottate, vellutata di topinambur, liquirizia e carote glassate e il Luccio perca, guazzetto di miso allo zenzero e carciofi croccanti ci raccontano di un cuoco con una mano felice, nonché di materie prime di ottima qualità. Una menzione speciale poi al dessert (e lo sottolineiamo perché capita sempre più di rado ormai), la macedonia di frutta disidratata con latte di cocco tiepido, è davvero una interessante chiusura di pasto.
Carta dei vini non banale che, con intelligenza, sa andare oltre i soliti noti.
In conclusione, un locale bello e curato e una cucina giovane e di buon livello che a nostro giudizi ha ancora margini di miglioramento.

La sala.
MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Uovo in vaso cottura con asparagi e cialda di parmigiano: morbidezza.
Uva, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Gelato al pane nero di segale, fonduta di Bagos, acciughe del Cantabrico, sale e olio. Il piatto dolente della serata.
gelato al pane nero, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Seppie scottate, vellutata di topinambur, liquirizia e carote glassate: scioglievolezza, delicatezza, aromaticità.
Seppie scottate, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Spaghetti, polpa di ricci di mare, seppie, ricotta salata e pane bruciato. lo spaghetto è fatto bene ma ci sia concessa una nota, forse un pò snob: ogni volta che mangiamo la (conserva) di polpa di ricci, non possiamo non rimpiangere la concentrazione gustativa di iodio e di mare dei ricci freschi.
spaghetti, polpa di ricci, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Maialino iberico rosato, carote all’anice, arachidi e fondo di manzo.
Maialino iberico rosato, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Luccio perca, guazzetto di miso allo zenzero e carciofi croccanti. Piatto semplice, netto, preciso.
Luccio Perca, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Gorgonzola cremificato selezione Guffanti, pere caramellate, cioccolato bianco e noci. L’abbinamento non entusiasma ma regge, per il resto: Guffanti, basta la parola.
Gorgonzola, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Notevole pre-dessert: Spuma al frutto della passione e sbrisolona.
pre dessert, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
Eccellente la Macedonia di frutta MoMa..
macedonia, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende
…..con latte di cocco tiepido.
macedonia con latte di cocco, MoMa, Chef Simone Zamboni, Sesto Calende

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *