Passione Gourmet Le Comptoir des Tontons, Chef Pepita, Beaune (F), Alberto Cauzzi - Passione Gourmet

Le Comptoir des Tontons, Chef Pepita, Beaune (F), Alberto Cauzzi

Trattoria
Recensito da Presidente

Valutazione

Pregi

Difetti

Visitato il 10-2020

Questa valutazione, di archivio, è stata aggiornata da una più recente pubblicazione che trovate qui

Recensione Ristorante

“Ehilà Philippe … adesso sei contento ? Ci hai fatto assaggiare mezza cantina 2011, tra un bianco in riduzione e i rossi al ferrrochinabilseri … adesso dove andiamo a riempire la pancia ? Dove ? Da Pepita ? Ma come potrà mai essere la cucina di una che si chiama Pepita ?”

E bravo il nostro Pacalet, centrato ancora una volta. No, non la solita bettola, non il solito Jambon persillè, non il solito luogo da cui esci che potresti uccidere un vampiro a mille kilometri di distanza. Questo è un luogo in linea con la nouvelle vague vignaiola della terra che amiamo. Moderatamente Biologique (quel che serve e sopratutto non disturba), molto autentique, decisamente ludique. Brava Pepita, perchè quel Veau rotì en cocotte è davvero eccezionale. Con asparagi, verdure verdi, porri ed una emulsione acidulata da far invidia a Giorgio Bianco, quello della trattoria di Vonnas. Bravi per la selezione di fantastici formaggi e per la carta tutt’altro che banale, ricca di tanti interessanti produttori a prezzi che in Italia ci sogniamo.

Recensione SMS direte voi …. ma che dire di più ? Andateci, se passate de Beaune 😉



il pregio: Una cucina divertente, sana, buona, easy

il difetto: Boh ???! Mancano le tovaglie di fiandra 🙂

Le Comptoir des Tontons
22 Rue Faubourg Madeleine
Beaune, Francia
+33.0380241964
a pranzo da 24 a 36 euro

www.lecomptoirdestontons.com

Visitato nel mese di Aprile 2012


Visualizzazione ingrandita della mappa

Alberto Cauzzi

2 Commenti.

  • AvatarLeo7 Maggio 2012

    Ciao Alberto, anche a me è capitato spesso di fare il percorso Pacalet-Tontons e sono stato sempre molto bene. Ti (e vi) suggerisco di andare a trovare Lolo, a pochi passi dal comptoir, e la sua Cave Madeleine con una piccola cucina classica e ottime materie prime e una selezione di vini ricercata e coraggiosa.

  • Avataralberto cauzzi7 Maggio 2012

    Grazie Leo, la prossima incursione terrò presente Un abbraccio

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *