Passione Gourmet Locanda al Gambero Rosso, Bagno di Romagna, Fabio Fiorillo - Passione Gourmet

Locanda al Gambero Rosso, Bagno di Romagna, Fabio Fiorillo

Trattoria
Recensito da Presidente

Valutazione

Pregi

Difetti

Visitato il 01-2022

Recensione ristorante.
La Locanda al Gambero Rosso è una istituzione a S.Piero di Romagna, frazione della nota stazione termale di Bagno di Romagna. Situata a ridosso della piazza principale, questa amena struttura offre un’accoglienza perfetta, calda, spontanea e professionale, sia al gourmet curioso, sia al semplice viandante che cerca ristoro a cavallo tra la Romagna e la Toscana.
All’ingresso un bel banco bar strizza l’occhio ad epoche oramai andate, così come la sala ristorante, che ha mantenuto il suo fascino vintage infischiandosene dell’ineluttabile trascorrere del tempo.

Per chi come noi dopo cena non ha spesso voglia di impugnare il volante, ci sono alcune camere ai piani superiori, semplici ma spaziose, anche se la colazione, ahinoi, sarà leggermente deludente.
La cucina promette quello che mantiene, a prezzi tutto sommato onesti. 35 o 40 euro per i menu degustazione proposti possono regalare momenti piacevoli con forti rimandi alla tradizione culinaria della zona ed utilizzo quasi esclusivo di prodotti a chilometri..venti.
Per attenuare il vostro appetito, offerto dalla cucina, potrà arrivare al tavolo un onesto ovetto sodo con legumi e polenta fritta.

Dalla carta scegliete senza remore uno dei cavalli di battaglia della locanda “la polpetta di nonna Diva”, con legumi, purea di patate e sformato di verdure. La farcia è impastata con magro di bollito e salsiccia di mora romagnola, il tutto impanato e cotto al forno. Anche se, bisogna rimarcarlo, non è felicissima la temperatura di servizio.

La zuppa di erbe di campo, altro punto fermo della proposta culinaria delle Locanda, è un continuo susseguirsi di sapori dell’infanzia, rimandi a passeggiate nei prati, tarassaco, melissa, viola, finocchietto, cicoria selvatica..impreziosita dalla pasta imperiale. Davvero buona e compiacente.

Non ci hanno convinto, invece, i basotti. Una crostata di tagliolini carente di sapore e di giusta amalgama tra gli ingredienti. Da rivedere.

Di stampo prettamente invernale, a discapito della primavera oramai alle porte, sono i buoni gnocchi con farina di castagne e ragout di capriolo.

Adeguate le carni. L’agnello in fricassea con polenta di mais quarantino rappresenta ciò che ci si attende da un’osteria di qualità. Rispetto per la materia prima, cottura adeguata, sostanza e soddisfazione palatale.

Lo spezzatino di mora romagnola con verdure in accompagnamento mantiene parimenti le aspettative. Semplice ma di buona fattura.

Chiusura sottotono con dolci ordinari: mousse di fragola e crostatina con la sua marmellata e un tris con lattaiolo, salame al cioccolato e zuppa inglese.


Giuliana Saragoni, che da una ventina di anni conduce questa piacevole Locanda, dopo averla ereditata dai genitori, non disdegna un passaggio in sala per fare “cultura” gastronomica. Piacevoli i suoi racconti che affondano le radici nella storia delle tradizioni locali. La cucina rispecchia l’animo della locandiera, schietta, vera ed immediata, e non sarà difficile perdonare qualche piccola sbavatura.

il pregio : cura per le materie prime.

il difetto : : temperature di servizio non sempre ottimali.

Locanda al Gambero Rosso
via G. Verdi, 5 – 47021 Bagno di Romagna loc. S. Piero (FC)
tel e fax +39 0543 903405
locanda@locandagamberorosso.it

Costo: 35 e 40 i due menu degustazione. 40 euro per 4 piatti alla carta
Chiusura: Domenica sera, Lunedì e Martedì, in Gennaio e Febbraio anche il Mercoledì

www.locandagamberorosso.it

Visitato nel mese di Aprile 2011
Visualizzazione ingrandita della mappa

Fabio Fiorillo

1 Commento.

  • AvatarLocanda al Gambero Rosso – San Piero in Bagno (FC) | A Tutto Pasto13 Marzo 2013

    [...] Passione Gourmet [...]

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *