Passione Gourmet Il Gabbiano, Alassio (SV) By Il Guardiano del Faro - Passione Gourmet

Il Gabbiano, Alassio (SV) By Il Guardiano del Faro

Ristorante
Recensito da Presidente

Valutazione

14/20 Cucina prevalentemente classica

Pregi

Difetti

Visitato il 05-2022

Img_2736

Recensione ristorante.

Andateci fuori stagione!
Ad Alassio in senso generale, e nei locali lungo mare in dettaglio.

Img_2736

Questo in maggior dettaglio: un mix equilibrato di piacevolezza costruito negli anni da Paolo Quartero , approdato ai compiti di cucina con risultati confortanti.
Si tratta di una cucina improntata su nobili materie trasformate il meno possibile ed abbinate ad altrettanto nobili accompagnamenti , che ovviamente hanno un food cost non indifferente che si riflette sui prezzi alla carta. Tutto sommato contenuti, tenuto conto che antipasti e secondi stanno tra i 14 e i 22 euro, Pata Negra a parte , ma a Paolo piace molto la Spagna, e non vuole rinunciare a queste piccoli lussi iberici. L’altra sua passione è lo Champagne, evidenziata dalla presenza di eccellenti etichette che riempiono un paio di pagine della carta dei vini, poi completata con etichette tutte provenienti della nostra penisola.

Img_2736

A tavola, la scelta alla carta viene anticipata da una calda e cremosa passata di broccoletti con polpo stufato al profumo di peperoncino.

Di pensiero Pierangeliniano la composizione di capesante arrostite al rosmarino e mortadella, dove la grassezza viene contrastata dalla salsa balsamica .

Molto intenso e concentrato di sapore il baccalà mantecato, alternato a tenere sfoglie di pane profumato alla paprika dolce e punteggiato da salsa di peperoni rossi e intingolo verde. Avrei preferito le sfoglie più croccanti per l’effetto crunch, ma il desiderio del cuoco era invece di creare consistenze armoniose e quindi mi adeguo.

Di classe superiore alla media il sandwich di porcini e branzino alle erbe aromatiche: cottura perfetta del pesce inserito tra uno strato di porcini trifolati e la cappella passata alla piastra. Grani di pepe pestati a risvegliare il palato e l’olfatto.

Una scusa per mangiare qualche grammo di carboidrati? Ecco i quattro grandi conchiglioni che contengono calamaretti e melanzane saltate in padella, riccioli di ricotta stagionata per una sapidità non invasiva. Da decidere se intenderne i sapori definiti o slegati, a soggetto.

Oppure il ricco mix di riso selvaggio con gamberi testa viola di Oneglia, nappati da untuosa salsa al curry. Piatto opulento , con la salsa buona e ruffiana che invita ad una degustazione continua traghettando il dolce dei gamberi stemperato dal riso e contrastato dalle sensazioni cremose-sapide-acide-piccanti della salsa stessa.

Lo stile maschio e deciso si rivela anche nel secondo piatto: totani di lampara alla piastra al profumo di erbe ed accostati ad una coloratissima ratatouille che rischia di diventare più interessante del supposto elemento principale, così come il tortino di riso al curry nei confronti dei nobilissimi gamberi.

Una soffice mousse a chiudere, un po’ banalizzata dalla presenza dell’inutile zucchero al velo ma risvegliata in freschezza dall’intenso sentore di zenzero.

Nel complesso una cucina che bada al sodo, che cerca di focalizzare l’obiettivo senza servirsi di scorciatoie . Curate anche le presentazioni, in uno stile un pò vintage, come potete vedere nelle immagini, ma senza il ricorso ad inutili orpelli. Una moderata tendenza alla fusion Mediterraneo-Esotico che esce dalla monotonia e dalla consuetudine costiera pur non abbandonando i classici più gettonati dalla clientela modaiola che affolla nel fine settimana Alassio e dintorni.

I coperti a disposizione sono molti, e va quindi messo in preventivo un rallentamento di servizio e cucina nelle serate di maggior affluenza. Meglio quindi accomodarsi a pranzo, in totale tranquillità, godendosi il sole ed il mare, visibile dai tavoli fino alla prossima tarda primavera, quando il mare tornerà a venire oscurato dalle avvilenti strutture cabinate per gli spiaggiati.

Alcune immagini:

Tavoli in veranda.

img_2739

Crema di broccoletti, polpo e peperoncino.

Img_2743

Capesante al rosmarino, mortadella e salsa all’aceto balsamico.

Img_2743

Baccalà mantecato , sfoglie di pane alla Paprika, olio di erbe e salsa di peperoni rossi.

Img_2743

Sandwich di porcini e branzino al pepe nero.

Img_2743

Gamberi di Oneglia al curry e tortino di risi.

Img_2743

Conchiglioni con calamaretti e melanzana, ricotta stagionata.

Img_2743

Totani di lampara alla piastra con ratatouille.

Img_2743

Mousse …

Img_2743

il pregio : Bella scelta di Champagne di classe.

il difetto : Permane la voce “servizio e coperto 3 euro”

Il Gabbiano
Passeggiata Dino Grollero 13 ( accesso pedonale )
Alassio ( SV )
Tel ( + 39 ) 0182644763
Numero coperti 50 – 60
Chiuso :Mercoledì sera e Giovedì. In Estate sempre aperto
Prezzi: alla carta 40 – 60 euro

Visitato nell’ Ottobre 2009

Visualizzazione ingrandita della mappa

L’interno…

Img_2743

Img_2743

L’esterno…

Img_2743

gdf

3 Commenti.

  • Avatarmatteo6 Novembre 2009

    che dici de "la prua" invece?..provato anni fa..ho un bel ricordo ma non così chiaro, un bel fritto servito in porzioni più che abbondanti e raviolini di borragine, ricordo buoni prezzi..magnifica la veranda/vetrata in sospensione sula spiaggia

  • AvatarIl Guardiano del Faro6 Novembre 2009

    Si, ci sono stato l'anno scorso in estate. Sono rimasto anch'io rapito dalla bellezza della veranda vetrata palafittata sulla spiaggia. Pure la carta vini non era niente male.

  • Avatarmarco6210 Maggio 2010

    Sono stato ieri per la prima volta al Gabbiano...Paolo è simpatico e bravo (peccato la fede calcistica degenere...) :-) Ci tornerò...

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *