Passione Gourmet Joselito Cocktail Night: Jamón ibérico al Bar Cavour - Passione Gourmet

Joselito Cocktail Night: Jamón ibérico al Bar Cavour

di Alessio D'Aguanno

Dici prosciutto e pensi subito al Parma e al San Daniele; in Spagna, invece, il pensiero corre al Jamón Ibérico e a quello di Joselito, considerato il migliore al mondo e celebrato mercoledì 19 settembre nel Bar Cavour a Torino, nella serata Joselito Cocktail Night.

Da 150 anni questo Jamon si ottiene da maiali di razza 100% iberica alimentati a ghiande ed erba e allevati all’aperto, in uno spazio di 3 ettari di terreno per capo. I prosciutti, rigorosamente naturali, senza additivi e conservanti, presentano un maggior contenuto di acidi grassi monoinsaturi (quelli buoni per intenderci) e antiossidanti naturali. Ogni prosciutto, che riporta in etichetta l’annata di produzione, si fa apprezzare per la morbidezza – conferita dalla notevole marezzatura della carne – per il gusto, unico ed intenso, per l’untuosità e per la carnosità, conferita dal taglio al coltello. Da 8 anni, l’azienda ha iniziato anche a distribuire pregiati tagli di carne, come il Secreto (estremità superiore del ventre) e il Solomillo (filetto).

Questi ultimi, insieme al Jamón Gran Reserva stagionato 4 anni, sono stati serviti al Bar Cavour (ultima costola del ristorante Del Cambio di Torino, inaugurata nel 2014) in abbinamento ai 3 cocktail studiati per la serata dal barman Marco Cimminisi.

Due di questi, il My Blueberry Girl e l’Honeysuckle Daiquiri, rispettivamente un matrimonio tra white lady e gin tonic e un twist sul daiquiri con la cachaca al posto del rum e l’aggiunta del miele, nascono come drink dinner, mentre il terzo, il Rob Roy Necate d’Or, viene concepito come un after dinner, con una base di whisky scozzese invecchiato per oltre 10 anni in botte, un vermouth dolce e l’angostura.