Passione Gourmet Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula - Passione Gourmet

Belvedere

Strada Statale 195 Sulcitana, 09010 Santa Margherita di Pula CA, Italia
Chef Antonello Arrus
Recensito da Claudio Persichella

Valutazione

S.V.

Pregi

  • La Sardegna.

Difetti

  • L'opzione pepe in tutti i piatti salati.
  • Il rapporto q/p non esattamente ottimale.
Visitato il 09-2014

Il Forte Village di Santa Margherita di Pula, uno dei complessi alberghieri più importanti e prestigiosi dell’isola, ha da tempo deciso di dare il giusto rilievo al settore gastronomico.
Numerosi sono gli chef, più o meno famosi, che si avvicendano in collaborazioni con i ristoranti dislocati nei sette hotel del villaggio.
Uno di questi, Il Villa del parco, ospita il ristorante più noto, il Belvedere, affidato allo chef Antonello Arrus e oggetto della nostra curiosità da gastronomi erranti.
Non essendo disponibile un menù degustazione, si è scelto random da una carta ricca di piatti che sembrano essere, saggiamente, comprensibili opzioni per la diversa e variegata clientela italiana e internazionale che frequenta il village.
L’intento, condivisibile, è chiaramente quello di offrire uno spaccato italico, ma non solo, con una cucina intelligibile, ricca di pietanze familiari e che permetta scelte rassicuranti.
I notevoli dubbi nascono non tanto dallo stile adottato, anche nella presentazione dei piatti, piuttosto naif e più simile a quello di una buona trattoria che a quello di un ristorante blasonato, quanto dalla loro esecuzione, che stona non poco con le aspettative legate a una tavola del genere.
Il gazpacho di melone, ad esempio, e la tartara di avocado, che accompagnano l’astice, difettano dell’acidità di cui il piatto necessiterebbe, col risultato di renderlo monotono e dolciastro in modo stucchevole.
La salsa di noci che accompagna lo scrigno con saltimbocca al dentice è di una grassezza eccessivamente generosa e anestetica, tale da ridurre a comprimari sia il dentice che i gamberi.
Infelice anche il risotto, passato di cottura e confuso nelle proporzioni fra pecorino, zucca e scampetti.
Anche sui secondi significative sono le imprecisioni, specialmente sui filetti d’orata, oltremodo appesantiti da spinaci molto grevemente saltati in padella, che non vengono riscattati nemmeno dalla vellutata di ricci a dir poco latitante, tra l’altro, nella concentrazione del mollusco.
Aggiunto che praticamente a ogni piatto salato è stata presentata l’opportunità di aggiungere pepe, quasi che questa spezia, vera primadonna, possa essere un passepartout adatto a completare ogni piatto, sottolineato il servizio cordiale e volenteroso, non possiamo non manifestare viva perplessità riguardo un’esperienza vissuta all’insegna di una così uniforme approssimazione che non ci permette di esprimere una valutazione numerica coerente.
Per tale motivo, rispettosi del lavoro altrui, sospendiamo il giudizio, fiduciosi che in successive visite la delusione che ha caratterizzato il nostro pasto possa essere riscattata da più consone performances.

Amuse bouche: guacamole con gamberetti.
amuse bouche, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Pani.
pane, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Burro.
burro, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Brodetto di mitili ai pomodori soleggiati e zafferano al pane aromatico, in pratica un buon sautèe di cozze e vongole.
brodetto di mitili, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Astice cotto a bassa temperatura nel suo bouillon su gazpacho di melone moscatello e tartara di avocado.
Astice cotto a bassa temperatura, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Duetto: ostrica gratinata al mornay di gorgonzola e capasanta allo zabaione salato.
Impalpabile lo zabaione.
ostrica gratinata, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Scrigno di grano duro con dentice in salsa di noci e gamberi imperiali.
scrigno di grano duro, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Onesti spaghetti con ragù di spigola e bottarga.
spaghetti al ragù di pesce, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Risotto con la zucca, pendolino, pecorino filante, scampi al timo.
risotto con la zucca, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Filetti di orata con spinaci, melanzane e vellutata di ricci.
filetti di orata, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Scaloppa di San Pietro su pavè di porri, vichyssoise al vermentino. Anche qui la salsa è di una grassezza poco equilibrata.
Scaloppa di san pietro, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Soffice di pan sapato con salsa alla vaniglia e gelato al fior di latte.
pan sapato, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Millefoglie con crema Chantilly e sfoglia di cioccolato fondente e salsa di arancia sanguinella.
millefoglie con crema chantilly, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Soldi di cioccolato.
soldi di cioccolato, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Petit four.
piccola pasticceria, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Un gran bel vermentino.
Vermentino, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Sala.
sala, Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Ingresso.
Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula
Forte Village.
Belvedere, Chef Antonello Arrus, Santa Margherita di Pula

4 Commenti.

  • Claudio PersichellaNorbert27 Novembre 2014

    Rispetto a cosa? E' pur sempre un ristorante di cui dare conto.

  • DaniloT27 Novembre 2014

    e allora è, come minimo, fuori tempo massimo..

  • Claudio PersichellaNorbert27 Novembre 2014

    Fino a pochissimi giorni fa era uno dei tre soli ristoranti stellati della Sardegna. Ecco il senso.

  • DaniloT26 Novembre 2014

    ma che cavolo di senso ha una recensione del genere??! Mah...

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *