Passione Gourmet Ristorante Vijff Vlieghen, Head chef Jeroen Groot, Amsterdam (NL), Alberto Cauzzi - Passione Gourmet

Ristorante Vijff Vlieghen, Head chef Jeroen Groot, Amsterdam (NL), Alberto Cauzzi

Ristorante
Recensito da Presidente

Valutazione

12/20 Cucina prevalentemente di avanguardia

Pregi

Difetti

Visitato il 05-2022

Recensione ristorante.

Chiamare un Ristorante Vijff Vlieghen (le 5 mosche) non è proprio il massimo! Eppure nel tardo ‘600, anno di nascita di questo luogo incantevole nel centro di Amsterdam, probabilmente non la si pensava come una faccenda sgradita. Le cinque mosche sono dappertutto : nel simbolo, sul menù ed anche in una graziosa gabbia che fa bella mostra di se nella sala principale.

Per fortuna non sono nel piatto, anche se a dire la verità quello che ci abbiamo trovato non ci ha esaltato tanto, forse i deliziosi insetti sarebbero potuti essere uno stimolo intrigante e comunque una divertente novità! La cucina olandese, lo sappiamo, è molto virata su toni dolce-sapidi, questo è il timbro di fabbrica di questi luoghi. Ma non per questo è necessario cospargere di zucchero laqualunque, anche un fantastico merluzzo fresco, dalla cottura impeccabile, ma rovinato dall’eccesso di zucchero crustillant della pelle. Anche quei porri, fondenti, talmente carichi di zucchero da mettere in crisi la glicemia a chiunque.

Già la partenza, una crema di barbabietola, spinaci e zucca, abbiamo temuto il peggio

con quella granella caramellata che ci ha fatto intuire cosa sarebbe venuto dopo. Un salmone selvaggio vituperato dalla marinatura in succo di barbabietola e devastato da quelle meringhette, che fanno molto moderno-chic, ma che erano di consistenza abominevole, causa umidità non gestita in fase di produzione di linea, e che più che apportare toglievano alla potenziale purezza della preparazione.

Buono l’uovo pochè in salsa di zucchine (poche) e panna (molta), ma questo ci stava.

Come discreto è stato il baccalà alla mediterranea, con buona concassè di pomodoro, asparagi di mare e di terra (!), purea scolastica ed una finalmente lievemente acidula salsa al burro bianco.

Imbarazzante questo formaggio di capra ricoperto di pasta Kataifi ed insalata.

Sui dolci ci siamo astenuti, essendo già sottoposti ad un picco glicemico non indifferente 🙂
Il ristorante merita la visita, o forse no, per le bellissime sale d’epoca, senza trascurare qualche bozzetto di Rembrandt alle pareti, alla faccia dei bozzetti.




il pregio : un tuffo nella storia, immersi nelle piccole sale seicentesche di questo delizioso locale

il difetto : la Cucina, pretenziosa e tecnicamente imprecisa

Restaurant d’Vijff Vlieghen
Spuistraat 294-302
1012 VX Amsterdam

T: +31 (0)20 53 04 060
F: +31 (0)20 62 36 404
E: vijffvlieghen@nh-hotels.com
Alla carta 60 Euro, menù degustazione 90 Euro

www.vijffvlieghen.nl

visitato nel settembre 2011


Visualizzazione ingrandita della mappa

Alberto Cauzzi

5 Commenti.

  • Avatarjpjpjp19 Ottobre 2011

    kataifi, non phillo, giusto?

  • AvatarRaffo19 Ottobre 2011

    Giusto. Era in scimmia da zucchero,voleva andare in bagno a sciacquarsi la bocca ma ci ha trovato un tipo seduto sul wc con un chuoa chups nel braccio.

  • Avataroscar19 Ottobre 2011

    Volevo chiedere al alberto nel suo soggiorno di amsterdam, visto che ho visto tre ristoranti recensiti da lui, se per caso aveva provato la rive nell'amstel hotel, o vinkelies nel dylan hotel. grazie

  • PresidentePresidente19 Ottobre 2011

    ooopppsss! corretto!

  • Avataralberto cauzzi19 Ottobre 2011

    No, purtroppo sono rimasto solo 3 giorni ad Amsterdam e, visto che ero con la famigliola, ho fatto alcune scelte in funzione anche loro, non solo gourmet. Questo ristorante, in particolare, è stato visitato la prima sera, perchè molto vicino all'hotel dove alloggiavamo.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *