Passione Gourmet Ristorante Macelleria Motta, Sergio Motta, Bellinzago Lombardo (MI) di Alberto Cauzzi - Passione Gourmet

Ristorante Macelleria Motta, Sergio Motta, Bellinzago Lombardo (MI) di Alberto Cauzzi

Recensito da Presidente

Valutazione

Pregi

Difetti

Visitato il 08-2019

390

Questa valutazione, di archivio, è stata aggiornata da una più recente pubblicazione che trovate qui

Recensione Ristorante

Sergio Motta, macellaio, figlio di Macellai. Ad Inzago, da tempo, delizia i palati della bassa-est Milanese, e non solo, con le sue frollature, i suoi tagli, i suoi salumi, anche di Manzo. Sergio Motta non lo conosco bene, ma quello che mi dicono i suoi occhi, incontrati qua e la in diverse occasioni mondane della giostra gastronomica, è chiaro :  che ha tanta voglia di fare, di far bene. Sergio Motta ha aperto il suo atelier, e che fortuna, in cui dispensa le sue prelibatezze cicciose, senza alcuna divagazione, cercando di fare qualità in una nicchia.

Il Ristorante di Sergio Motta è monotematico, andate oltre vegetariani incalliti, qui si mangia solo carne. Qualche primo, di carne, molti piatti principali con tanti tagli intriganti e ben realizzati, un rapporto qualità prezzo invidiabile. Ottimi salumi in carta, alcuni di sua produzione affiancati da altri di grande qualità. Frollature dichiarate non inferiori ai 40 giorni. Bravo Sergio, ti stai impegnando, ed i primi risultati sono ottimi. Un punto di riferimento per una approccio primario alla ciccia e dintorni, curato però nei minimi particolari, cotture comprese. E’ appena aperto il ristorante di Sergio Motta, andiamo a trovarlo, fidiamoci di lui, diamo continuità ad un luogo ed a una persona che lo merita, davvero. Per quel che cerca di fare, qualità, senza compromessi, al giusto prezzo. Sergio, solo una piccolissima richiesta. Portaci i piatti freddi, salumi compresi, un po’ meno freddi. E’ come bere una grande Richebourg a 10 gradi, un peccato :wink

390

390

390

390

390

Tartare Amuse-bouche, il biglietto da visita del locale

390

Prosciutto di manzo, sedano candito, sfoglie di parmigiano

390

tortino di fegato alla veneta con cipolla dolce trifolata e fegato spadellato con cipolle e vino passito

390

Prosciutto di cinta senese stagionato sei anni, una libidine ! Sottobosco, funghi, castagne, nocciola. Sapori quasi tannici del grasso nobile. Mitico!

390

bisteccone in tagliata con patate con un taglio interessante, la fesa francese, credo il taglio di punta d’anca, quello usato per le bresaole.

390
390
390

il pregio: La “ciccia” come l’avete sempre sognata.

il difetto: Il parcheggio, un pochino difficile

RISTORANTE MACELLERIA MOTTA srl
Strada Padana Superiore, 90 – 20060 Bellinzago Lombardo (MI)
Tel. +39 02 95784123
Aperto tutti i gironi tranne la domenica
A pranzo 15 euro, acqua e calice di vino compresi
Alla carta 25-30 Euro

www.ristorantemacelleriamotta.it

Visitato nel mese di Dicembre 2010
Visualizzazione ingrandita della mappa

Alberto Cauzzi

12 Commenti.

  • daniele5 Febbraio 2012

    ristorante con ambientazione molto banale e scontata, qualità della carne tra il mediocre e lo scadente: fiorentina con carne stopposa e insapore. Servizio indefinibile e prezzo chiaramente al di sopra della qualità con 60 euro a testa di richiesta che per un ristornate di carne esagerato è un eufemismo, assolutamente da sconsigliare e nel nostro caso non torneremo

  • fulvia legnazzi5 Gennaio 2011

    ......ANCH'IO PRENDO QUELLO CHE HA PRESO LA SIGNORA!!!!! firmato. SallyacuihannopresentatoHarry

  • Pat Garrett31 Dicembre 2010

    Esatto, ribadito oltremodo qui: http://armadillobar.blogspot.com/2010/12/buoni-propositi-trovare-in-tavola-la.html bravo Guardiano,attento osservatore dei piccoli dettagli che fanno la differenza ;-))

  • Miky28 Dicembre 2010

    Metti una sera a cena nel Ristorante del “Macello”. E se poi facciamo 2 per crederci che possa esistere questo posticino? Il titolo che ho scelto per questa mia recensione potrebbe essere fuorviante rispetto a quanto poi scriverò ma è solo e semplicemente la realtà di questo paradiso della Carne, e la maiuscola è d’obbligo. Ebbene sì perchè entrando qui si ha proprio l’impressione di essere nella loro Macelleria vista la cura e originalità di quello che vedrete varcando la soglia di una doppia porta in vetro old style. Vorrei raccontarvi quello che vi si apre ma invece scelgo di non farlo perchè non potrei mai privarvi dello spettacolo che io stessa ho vissuto la prima volta e rivissuto la seconda e spero di rivivere ancora e ancora…..anche se viste le premesse, in poco tempo sono sicura diventerà praticamente anche impossibile prenotare e quindi trovare posto visto il tutto che hanno! Ebbene sì perchè dopo questo senso di smarrimento “ingressuale” vi accoglierà il padrone di Casa, e direi quindi l’Oste del Macello, e tutto il Suo staff che vi coccoleranno per tutta la Vs permanenza e credetemi anche dopo, visto che l’effetto all’uscita è solo quello di non vedere l’ora di ritornare! La mia prima meravigliosa esperienza era per una cena in occasione del Terra Madre Day organizzata dalla condotta di Gorgonzola di Slow Food. Io e i miei amici ci perdiamo l’entrata nell’ingresso ufficiale perchè non conoscendo il posto entriamo nella corte attirati da un profumo incredibilmente magico…. e direi che ci guadagnamo uno spettacolo incredibile….. uno spiedo enorme con un quarto di bue intero che gira e cuoce su una brace perfetta. E’ proprio vero che certe cose le percepisci al primo sguardo…. e così è stato sia per tutto lo staff che per quanto poi degustato. E quindi entriamo e percorriamo a ritroso il ristorante…..a dimenticavo se non si era ancora capito…. questo è il Ristorante Macelleria Motta. Davvero molta cura e attenzione per gli ambienti, arredi e dettagli e quindi il già citato ingresso con delle splendide foto di famiglia che ancor più confermano le prime impressioni di calore e attenzione. Ma pure su questo come cercherò di fare su altri dettagli, dirò il meno possibile per non rovinarvi la sorpresa e soprattutto perchè ci tengo che proviate l’esperienza in prima persona e poi mi confermiate quanto solo accennato…. perchè scriverei per ore conoscendomi! Il menù…. in occasione della cena era unico….in tutti i sensi… materialmente ma soprattutto sensorialmente…. ognuno dei 5 sensi, e direi anche il sesto a prescindere da uomini o donne colpito da una materia prima superiore, da una preparazione magistrale, da un servizio calorosissimo e attento e dal sentirsi come accolti/invitati nella propria casa per una cena. Qualche cosa x stuzzicarvi l’appetito però ve la lascio….Battuta al coltello di Fassona…. e quel Bue che cuoceva lentamente in corte…. no devo per forza smettere se no potrei mancare da un momento all’altro! E quindi scappare dall’ufficio per sedermi ancora al tavolo da loro! E in chiusura i saluti, i complimenti a tutti quanti e il racconto del Patron Sergio sulla nascita, l’idea e gli aneddoti sull’apertura del Ristorante, che dal 10/10/10 onora l’ Ottima materia prima della loro Macelleria nel migliore dei modi. E quindi un arrivederci con nella mia mente tutti i miei amici, conoscenti e appassionati a cui segnalare il posto e soprattutto la promessa di ritornarci con i più speciali per condividere con loro questa meraviglia… perchè non potrei mai privarli di queste bellissime sensazioni e piaceri e tenermi tutto e solo per me… “la felicità esiste ma per essere condivisa”! E poi non sia mai che sia stata l’occasione citata a obbligare alla perfezione e performance …. Serviva quindi una conferma…. è vero la prima volta non si scorda mai ma poi ogni volta ha e avrà sempre qualcosa in + e sempre +….come infatti è stato e non vedo l’ora sarà. Porto una persona speciale con la quale condivido molte esperienze enogastronomiche e soprattutto amante della Carne e notate l’utilizzo delle maiuscole quando mi riferisco ai Motta e alla loro Proteina! Questa volta abbiamo libero arbitrio nella scelta anche se la cosa + bella è il lasciarsi consigliare sul taglio, sulle cotture e sulle preparazioni …. Soprattutto perchè vorresti assaggiare tutto leggendo il menù…. ma tanto ci si ritorna quindi cosa c’è di meglio e di più bello che far divertire e lasciare carta bianca agli esperti …. se veri esperti sono? E qui me la sento davvero di andare sul sicuro! Non vi dico ….. e non vi scrivo perchè potrei mancare come prima! Ma partiamo dall’inizio della serata…. sapete scrivendo mi lascio trasportare da tutto quello che vorrei raccontarvi e mi perdo un pochino ….. accettatemi così! Questa volta entriamo dall’ingresso giusto e lascio il mio Lui di stucco… perchè, come sto facendo con voi che mi leggete, anticipo soprattutto di emozioni e sensazioni …. lasciandogli la scoperta dei dettagli personalmente …. Sergio, il Patron, ci accoglie davvero ancora superbamente e ci offre l’aperitivo proprio lì con un Prosciutto di Chianina a dir poco superbo. Ci fanno poi accomodare al posticino x 2 che avevo richiesto e loro gentilmente mi hanno tenuto vicino ad un quadro parete enoteca in fondo alla sala…. ho già detto troppo con questi 3 dettagli ma non posso farne a meno perchè è davvero uno spettacolo! E poi inizia il ns percorso cena multisensoriale, sempre per l’esaltazione già citata prima, alla vista di ogni piatto, ai profumi, sapori, gusti e premure dei ogni singola Persona. La Proteina trionfa e noi ringraziamo nuovamente della bellissima serata. E quindi eccomi a condividere con Voi la meraviglia di questo posto per stuzzicarvi l’appetito e la curiosità perchè se sono riuscita in qualche modo a trasmettervi quanto da me provato spero e vi auguro di viverlo in prima persona. Io sto già selezionando i miei prossimi compagni di avventura anche se in un posto così ci torno e tornerò anche sola…. sono sicura non mi lascerebbero un istante e mi coccolerebbero e poi solo portandomi un piatto dei loro cosa potrei volere di +?? Mi sento una privilegiata e sapete perchè? Perchè sono certa di un loro successo e crescita esponenziale e la cosa + bella che potrò dire è di esserci stata fin dall’inizio e quello che più di ogni altra cosa gli auguro è di rimanere sempre come ho li ho conosciuti. Grazie e grazie ancora davvero ai Magici Motta e buon divertimento a Voi che avrete la fortuna come me di incontrarli qui: RISTORANTE MACELLERIA MOTTA srl Strada Padana Superiore, 90 - 20060 Bellinzago Lombardo (MI) Tel. +39 02 95784123 info@ristorantemacelleriamotta.it Chiuso la domenica

  • Il Guardiano del Faro27 Dicembre 2010

    Merci, ma non perchè è un Laguiole, ma proprio perchè serve un coltello così, fosse anche di Scarperia, e fai bene anche tu a farlo notare. La tavola è fatta di tante cose buone da mangiare, ma i dettagli sono quelli che fanno e faranno sempre la differenza.

  • alberto cauzzi27 Dicembre 2010

    Sai benissimo che quella foto è dedicata a te vero ? :wink

  • Il Guardiano del Faro27 Dicembre 2010

    ...coltello a lama liscia e non seghettata, questo è uno che sa come si tratta la carne.Mai visto un macellaio tagliarvi la carne al banco con una lama seghettata ? E allora perchè è ancora piena l'Italia di ristoratori incompetenti che quando vi servono una carne al sangue vi mettono a fianco un coltello seghettato?

  • Alberto cauzzi27 Dicembre 2010

    40 Giorni ... quella di 40 mesi era la stagionatura del culatello :-)

  • LA MAX61°27 Dicembre 2010

    Grazie Alberto e scusami per i tardivi auguri che ti faccio solo ora. Questo è materico come piace a me e non me lo perdo di sicuro. Ti faccio sapere. Salutoni dal nido delle aquile. LAMAX61°

  • breg27 Dicembre 2010

    Frollatura 40 mesi???? Alberto mi puoi aggiungere qualcosa a questa informazione?

  • alberto cauzzi27 Dicembre 2010

    Certamente, la sua cucina la può degustare nel neostellato la Cassolette A presto

  • Gigi Eporedia27 Dicembre 2010

    Mi perdoni il fuori tema, signor Cauzzi, ma Barbaglini e'sempre alla Cassolette di La Salle?

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *