Passione Gourmet Il Brunch della domenica - Il Ristorante Niko Romito - Passione Gourmet

Il Brunch della domenica – Il Ristorante Niko Romito

di Antonio Sgobba

Uno spettacolo gastronomico nel cuore di Milano

Il brunch nasce nei paesi anglosassoni per indicare nel XIX secolo un pasto che accomunava il pranzo e la colazione e quindi un insieme di pietanze dolci e salate. Negli ultimi anni c’è stato un abuso del termine e questo format è stato esportato in tutto il globo e adattato alle esigenze dei vari posti. Anche Milano non poteva esserne esente, con un proliferare di proposte per tutti i gusti e per tutte le tasche.

La personale interpretazione che Niko Romito propone al Il Ristorante del Bulgari Hotel è sicuramente una delle più riuscite e convincenti non solo sulla piazza meneghina, anche in tempi di pandemia. Sotto la direzione del bravissimo executive chef Claudio Catino, va in scena ogni domenica un vero e proprio spettacolo gastronomico, dove protagonista indiscussa è la cucina regionale italiana con tutti i suoi eccellenti prodotti.

Una personale interpretazione del Brunch della domenica

Appena seduti a tavola, ad accompagnare un fresco calice di Champagne, il benvenuto della cucina è un piccolo carosello di assaggi che richiamano l’antipasto all’italiana, tra cui spicca indubbiamente una magistrale parmigiana di melanzane e un saporitissimo carciofo alla romana. Più esotico ma al pari dei migliori assaggi c’è anche il cuore di lattuga con salmone marinato e salsa guacamole.

Tutte le altre pietanze sono disposte in alcune isole attorno al bancone del bar con una selezione di uova, cereali e yogurt per i nostalgici del classico brunch, affiancata da quella di salumi e formaggi e quella dei crudi di mare. Colpisce sicuramente la maniacale attenzione alla ricerca della materia prima, le ostriche sono, oltre che freschissime, dolci e carnose, così come i crostacei. Straordinario il sapore della burrata e il dolcissimo culatello.

I primi piatti sono serviti espressi dalla cucina, oltre all’immancabile risotto alla milanese, la vera sorpresa è il tortello dalla sottilissima sfoglia che racchiude un fondente ripieno di zucca. Vasta la scelta dei secondi, sia di carne che di pesce, dove nonostante il numero di coperti la qualità e lo standard resta elevatissimo, la spigola si rivela un boccone evocativo oltre che dalla cottura perfetta. Non si può non chiudere con una visita alla stanza dei dessert, con un vasto buffet di dolci italiani e non.

I tempi di questo “pranzo della domenica” li detta il commensale che, specie nelle belle giornate, può godere anche dello splendido dehors. Un’esperienza adatta sia alla clientela internazionale che ai più esigenti palati italici, il tutto reso possibile anche grazie ad un servizio di sala affabile e professionale che, assieme alla cucina, riesce ad accontentare tutte le richieste, anche le più stravaganti.

La Galleria Fotografica:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *