Passione Gourmet Riapre Michelangelo Restaurant a Linate: per volare anche col palato - Passione Gourmet

Riapre Michelangelo Restaurant a Linate: per volare anche col palato

di Alessandro Pellegri

Riapre Michelangelo Restaurant & More, all’Aeroporto di Linate

Con la riapertura dell’Aeroporto di Linate riapre Michelangelo Restaurant & More, fiore all’occhiello della multinazionale Areas – in Italia meglio nota come MyChef – all’interno dello scalo meneghino, nell’area partenze dopo i controlli di sicurezza.

Creato nel 2013 per soddisfare una clientela esigente, che desidera non solo una sosta ma una vera e propria esperienza, Michelangelo coniuga una cucina d’autore a un servizio professionale che è, soprattutto, in linea con le tempistiche di attesa dei viaggiatori, che avranno occasione di vivere un’esperienza autenticamente fine dining affacciati direttamente sul piazzale e sulla pista dell’Aeroporto, con vista quindi mutevole, sempre estremamente dinamica.

Due le possibilità offerte al viaggiatore: il ristorante e il bistrot, entrambi introdotti da un Food Market dove si trova, pronta per l’acquisto, una selezione delle materie prime utilizzate dall’Executive Chef Michelangelo Citino che, dopo la gavetta marchesiana, ha affinato la propria arte da Davide Oldani e da Alain Ducasse al Louis XV di Montecarlo. Tornato in Italia, dopo un’esperienza in cui consolida le sue competenze al fianco di Paola Budel al ristorante dell’hotel Principe di Savoia nel 2011 raccoglie la sfida del Gruppo MyChef e assume la direzione del T-Design Restaurant Cafè della Triennale di Milano, che lo condurrà nel 2013 all’apertura del ristorante Michelangelo, dove affina una cucina d’impronta mediterranea in un contesto poliglotta e internazionale, con un menu scandito, volendo, dai minuti di servizio che riguardano anche i “menu time” del bistrot, dove si articolano due proposte servite in 10 e in 15 minuti.

Al suo fianco, sin dall’inizio, un giovanissimo Matteo Varotti eccellente interprete di lievitati – come il panettone a Natale – e dessert.

Il tutto, in una sala accogliente ed essenziale appena rinnovata, che tratteggia tutte le tappe evolutive della storia del design, con complementi di arredo creati da Kartell, Bonacina, Calligaris e Gufram.

La Galleria Fotografica: