Passione Gourmet Perillà, Chef Federico Sgorbini, Castiglione d'Orcia (SI), di Carlo Cappelletti

Perillà

Ristorante
Borgo Maestro, Castiglione d'Orcia (SI)
Chef Federico Sgorbini
Recensito da Carlo Cappelletti

Valutazione

15/20 Cucina prevalentemente classica

Pregi

  • Lo splendido contesto.
  • Il rapporto qualità/prezzo.
  • Una cucina giovane e in palese crescita.

Difetti

  • Qualche temperatura di servizio migliorabile.
  • Lasciare la vettura al di fuori del borgo comporta una salita breve ma alquanto impervia a stomaco pieno.
Visitato il 07-2013

520
La Toscana, come molte altre regioni italiane, non è certamente avara di angoli paesaggisticamente incantevoli, eppure solo pochissimi riescono ad eguagliare per bellezza, conservazione e pace l’alta Val d’Orcia, ossia il lembo della provincia di Siena nei pressi del Monte Amiata che verso sud va a lambire tanto l’Umbria quanto il Lazio. E’ in questo paradiso terrestre, nel comune di Castiglion d’Orcia ed in particolare nel contesto dell’ambizioso progetto di Podere Forte, che troviamo l’osteria Perillà, un luogo dove poter gustare quanto di buono arriva dal Podere stesso, ma non solo. A supervisionare il progetto c’è Enrico Bartolini, il toscano di Brianza, e non è ovviamente un caso che nella parte dolce del menù troveremo un suo classico come il Cioccolato soffice con gelato alla nocciola. Nei fatti l’attività della cucina è invece gestita da Federico Sgorbini, già al fianco dello chef di Pescia alle Robinie di Montescano e successivamente alla Fermata di Spinetta Marengo e nel parigino Taillevent, che troviamo qui coadiuvato per la pasticceria dalla compagna Vilma Masha, fulgido esempio di kalokagathia con un’esperienza a fianco di Nicola Di Lena al Pellicano che luccica dal curriculum.
Non essendo stati avvisati del cambio in corsa al timone, ci siamo ritrovati in pratica alla prima settimana di servizio del nuovo corso, assai differente da quello precedente più virato sulla tradizione, e dobbiamo dire che il risultato è già di un livello assolutamente notevole. Nel lungo menù a mano libera che abbiamo richiesto ecco preparazioni estremamente materiche, consone all’insegna, come una straordinaria focaccia con crescenza e culatello di cinta senese (a trattare i maiali del Podere è stato chiamato Sua Maestà Spigaroli), ma anche piatti da grande tavola come un paté di fegatini di cappone con pere all’anice e cioccolato e un’eccezionale cheese cake in versione toscana, con mandorle, vin santo e crumble di cantuccini. Se la cucina, secondo l’ormai abusata citazione ducassiana, è per il 60 per cento prodotto e per il 40 tecnica, bisogna dire che qui si parte decisamente avvantaggiati, ma non basta: dobbiamo fare i nostri più sinceri complimenti a questi due ragazzi per la maturità dimostrata in un lungo menù che, pur con qualche momento non all’altezza delle preparazioni migliori, non ha visto veri passi falsi ma al più ottime idee, migliorabili e già a buon punto di realizzazione.

Apertura: chips profumate al lime, dolceforte al pomodoro e cannoncini friabili alla bietola.
520
Focaccia al rosmarino bianco con olio extravergine, crescenza e culatello 36 mesi. Quasi troppo facile con quel culatello, verrebbe da dire. E ci si sbaglierebbe.

520
Paté di fegatini di cappone con pere all’anice e delicato cioccolato.

520
Insalata di rape bianche e fagiolini verdi in salsa tonnata, un piatto fresco di vocazione bistrottiera.

520
Risotto ai pomodori confit, sedano verde, pinoli ed olive. Qui ci sarebbe piaciuta un’impronta più marcata del sedano.

520
Cappone in salsa béarnaise e lamponi.

520
Cheese cake in versione toscana.

520
Cioccolato soffice con gelato alla nocciola.

520
Il gelato al miele del Podere.

520

520

520

1 Commento.

  • AvatarMarco 50&5027 Agosto 2013

    Le colline, le crete, il tempo sembra fermo nella provincia di Siena. Il 50% delle mie origini, ma anche l'altro restante concordano con la tua bella descrizione iniziale. Anche i prezzi, sembrano più fermi che altrove, cheese :-) .....cake.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *