Passione Gourmet Jasmin, Martin Obermarzoner. Chiusa/Klausen (BZ) By Norbert - Passione Gourmet

Jasmin, Martin Obermarzoner. Chiusa/Klausen (BZ) By Norbert

Ristorante
Recensito da Presidente

Valutazione

16/20 Cucina prevalentemente di avanguardia

Pregi

Difetti

Visitato il 09-2021

Img_2736

Recensione ristorante.

Inventiva, conoscenza, tecnica, febbre divorante. Queste sono le caratteristiche principali del piccolo ma molto promettente Martin Obermarzoner.

img_2739

Il suo è un piccolo regno, composto di appena sei tavoli ritagliati all’interno dell’albergo di famiglia, il Bishofhof , con annessa rivendita all’ingrosso di frutta ed ortaggi. Ma la passione che trasuda dai suoi piatti è intensa e sincera e fa passare in secondo piano la location anonima (anche se ad ottobre sono previsti lavori di ristrutturazione ).

Ci si accomoda e la deliziosa madre dello chef vi servirà con grazia e gentilezza d’altri tempi. Sono arrivati in tavola dal menù degustazione obbligatorio, dove l’unica facoltà di scelta è rappresentata dalla quantità delle portate, i seguenti piatti:
coppa con tè, schiuma di Champagne, perle aromatizzate ottenute dalla sferificazione (sic) di zenzero, arancia e foglie di lime . Si comincia malino anche se il risultato palatale spostato sull’ amarognolo prepara al pasto che sta per iniziare .

Trittico di micro assaggi :fettuccine di seppie alla carbonara con le noci ( già visto ma molto buono), cappuccino d’astice al cacao ( solo cappuccino, astice non pervenuto ), ostrica con gelatina al frutto della passione e cioccolato bianco ( anche questo buono, ma il cioccolato, che dovrebbe stemperare l’acido del frutto e lo iodato del mollusco, scompare completamente ).

Piccione royale , che è un antipasto e la dice lunga sull’anticonformismo gastronomico dello chef , caratterizzato da una perfetta cottura del volatile accompagnato da una riduzione ineccepibile del sugo di cottura e da un foie gras con ciliegie all’aceto balsamico e sale alla vaniglia , rapa di cerfoglio ed un curioso fiore di crescione secco ( assomiglia al fiore di camomilla ) a pulire la bocca da tanta opulenza.

Crema di patate al tartufo, panna acida, tartine alle nocciole e caviale asetra. Davvero squisito , anche se il caviale affonda un pò in tutto quel grasso .

Ravioli di sesamo e gamberi rossi su crema di zucca, riduzione di bieta rossa, arancia candita e sale alla vaniglia ( sui gamberi a lato del piatto ). Piatto notevolissimo di un’armonia sorprendente!

Capasanta appena scottata, ( in apertura di recensione ) essenza di pomodori, spuma di cocco, couscous di pomodoro, peperoni, spinaci e gelato al pomodoro. Molto delicato, unico difetto i peperoni che non legavano col contesto.

Orata con pesche caramellate, insalata di finocchio , mandorle fresche e spuma allo zafferano. Piatto un pò troppo ricco. Personalmente ritengo che un buon pesce meno lo si accosti ad altri elementi prevaricanti meglio è. Tant’è che il sapore dell’orata, di per se già molto delicato, viene coperto e passa in secondo piano.

Tagliata di black angus in crosta di funghi gallinacci, santoreggia e sale nero hawaiano con mais, porri, asparagi e zucchine. Un piatto eccellente dall’intensità gustativa che non ti molla mai dal primo all’ultimo boccone nonostante siamo a fine pasto.

Predessert con sorbetto di guava al cocco e mozzarella di bufala, basilico ed ananas.

A seguire , la creazione di fragole e lamponi : fragoline con crema catalana ,soufflè al lampone, créme brulée alle more, caramella al lampone con crema ai fiori di sambuco, piccolo panino alla crema di mandorle bianche, gelato al lampone, cornucopia con mousse al lampone, gelatina al lampone con gelato alla gianduja. Il tutto accompagnato da un’estratto tiepido di lemongrass e vaniglia. Anche qui la generosità ha preso la mano dello chef, ma i componenti del dessert, presi uno per uno, specialmente la caramella al lampone ed il soufflè sono davvero ottimi.

Pranzo molto significativo di uno chef 28enne che ha grandi potenzialità.
Il tutto ad 85 euro.

Alcuni piatti in immagini:

Coppa con tè, schiuma di Champagne, perle aromatizzate…

Img_2736

I tre pre-antipasti

Img_2743

Piccione Royale

Img_2743

Crema di patate al tartufo, panna acida, tartine alle nocciole e caviale asetra.

Img_2743

Ravioli di sesamo e gamberi rossi su crema di zucca…

Img_2743

Orata con pesche caramellate, insalata di finocchio , mandorle fresche e spuma allo zafferano

Img_2743

Black Angus…

Img_2743

Il ricco dessert.

Img_2743

il pregio : Una cucina viva, generosa, passionale.

il difetto : L’intensità andrebbe stemperata.

Jasmin – Martin Obermarzoner
Hotel Bischofhof
Via Gries, 4
Chiusa/Klausen (BZ)
tel (+39 ) 0472 847448
Numero coperti 20
Chiuso : Martedi e in Novembre . Aperto solo alla sera, salvo Domenica.

Menù degustazione : 45 – 65 – 85 euro

http://www.bischofhof.it/

Visitato nell’ Agosto 2009

Visualizzazione ingrandita della mappa

Img_2743

Norbert

8 Commenti.

  • Avatarfabrizio1 Settembre 2009

    E' uno di quei posti che mi ha sempre incuriosito.

  • Avatarvelavale1 Settembre 2009

    quante volte ho provato ad andarci.. ma.. una volta era chiuso (lunedi mi pare) una volta era pieno una volta non l'ho trovato riproverò

  • Avatardanihva2 Settembre 2009

    E' sulla strada della mia settimana bianca: sono almeno un paio di anni che tento la prenotazione,trovando sempre pieno. Complimenti. Invece, più avanti in Austria, sulla strada per Kitzbuhel, nessuno ha mai provato "Rosengarten",fresco bistellato Michelin?Mi incurioserebbe sentire un parere sulla sua cucina, per me gradevolissima. Saluti.

  • Avatareffezeta9 Settembre 2009

    bravo norbert, finalmente qualcuno si è accorto di jasmin; io ci sono capitato, per scelta residuale (è uno dei pochi ristoranti validi della zona a essere aperto di domenica), qualche anno fa e mi sono trovato stupendamente; dopo di che ho sempre letto recensioni che andavano dal discreto al quasi buono; e ho sempre pensato che dovevo essermi sbagliato io a giudicarlo tra il buono e il quasi ottimo; la tua rece mi convince che, forse, avevo visto giusto.

  • Avatargiorgio18 Settembre 2009

    Sono assolutamente contrariato da questa recensione poco obiettiva. E'un ristorante dove viene offerto il menu fisso su prenotazione ed al momento della prenotazione ti chiedono già se deve essere di carne o di pesce ... (-5 punti almeno). Altro accorgimento: è spesso al completo ... e per le prenotazioni last minute è sempre al completo ... :-) non ha fatto in tempo a togliere gli alimenti dal congelatore (?) ... mediate gente, meditate gente. Mi spiace ... questa recensione è scartata! Peccato, l'idea di questo portale poteva anche essere buona.

  • Avatarazazel18 Settembre 2009

    dunque seguendo il filo di questo ragionamento...il d'o è un ristorante pessimo...decisamente il peggiore d'italia, ho dovuto aspettare sei mesi di scongelamenti per mangiare una cipolla!!!!!

  • Alberto CauzziPresidente18 Settembre 2009

    Noi siamo ottimisti.

  • Avatarschwartz30 Settembre 2009

    Ho provato Jasmin in più occasioni negli ultimi tre anni, dalla prima visita che mi aveva entusiasmato la mia opinione ha subìto altalene con picchi vertiginosi. Conclusione: lo chef è sicuramente molto bravo, forse troppo (ricordate quel claim pubblicitario che recitava "la potenza è nulla senza senza controllo"?) e manca per l'appunto di misura nell'accostare sapori e comporre un percorso gustativo che non ti lasci tramortito alla fine del pasto. Forse è solo troppo giovane, forse è tornato al nido familiare troppo presto e non ha fatto in tempo a confrontarsi con esperienze formative che andassero al di là della mera tecnica di fornello.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *