Villa Naj

di Luca Farina

Giovani forchette alla riscossa. Crediamo nel futuro e nella condivisione produttiva, nelle varie forme di espressione culinaria, così come nell’avanzare di nuove leve: appassionate, sincere e professionali. In questo spazio di PG, raccoglieremo testimonianze, racconti, itinerari e segnalazioni di giovani penne dall’attitudine ‘buongustaia’, che autonomamente hanno trovato affinità con il nostro approccio. Non sarà consentito loro, per ora, di esprimere un voto, ma solo commenti e descrizioni della loro esperienza. Il canale ‘Young Forks’: ai giovani parole e forchette, a voi la lettura.

Villa Naj è la realtà gourmet che mancava in Oltrepò, con alla guida il giovane Federico Sgorbini: la sua idea è di reinterpretare in modo “Tradizionalmente Attuale” tutto quello che è la cucina delle radici di questa terra.

L’ospite è coccolato e condotto per mano lungo il percorso, ingolosito dagli snack in entrata (tra cui un Bon-bon di cinghiale), viaggiando dalla soglia di “casa” fino a toccare l’Oriente (uso dell’aceto di riso per condire, dell’aglio nero, il reinventare i classici Ravioli di brasato con farina di riso e cottura al vapore), passando attraverso contrasti (Ricciola a crudo servita con tempura di calamaretti), giochi di consistenze (Battuta di manzo che viene servita come un disco), purezza inaspettata (Storione alla mugnaia con maionese di limone e prezzemolo, senza uova!), remix della tradizione (i Pisarei di Piacenza diventano verdi e con un tocco di mandarino nell’impasto).

Forse il segreto è la selezione e il rigoroso rispetto di materie prime eccellenti, ma è meglio non fare troppe domande, perché è bello sperimentare ogni volta l’alchimia di un viaggio a tavola Tradizionalmente Attuale, per davvero!

La galleria fotografica:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *