Osteria del Borgo Antico

di Francesco Zito

Il prototipo moderno di osteria pugliese trova un valido esponente nel Borgo di Gioia del Colle

A Gioia del colle non ci si passa per caso. In questa Puglia di mezzo, a metà strada fra il mare di Bari e i sassi di Matera, una delle ipotesi di sosta la concede il valido cuoco Ottavio Surico e la sua Osteria del Borgo Antico.
Qui nella sala sotto le volte in tufo, ad accogliervi ci sarà la squisita Miriam, moglie dello chef e sommelier, pronta a raccontarvi ogni piatto e introdurvi a quello che può definirsi un viaggio autentico nella pancia della Murgia.

E’ il territorio l’indiscusso protagonista della cucina di Surico. La totale devozione alla quotidiana ricerca della migliore materia prima non sottrae tempo e forze al lavoro di interpretazione moderna, in piatti che strizzano l’occhio alla sostanza e risultano esteticamente curati per una osteria. Notevole equilibrio nel gusto e nelle consistenze. Una mano e una cucina in completa armonia con la tradizione pugliese, ma proiettata elegantemente nel futuro.

Deliziosi gli amuse-bouche, tra cui spiccano una pralina di zampina pugliese con le cime di rapa ed una confortante focaccia con il capocollo. Nei primi piatti la mano del cuoco trova massima espressione: il cappelletto alla “Vecchia Bari” con caciocavallo podolico, cavolfiore, gamberi rossi e capocollo croccante ha carattere, ma anche grande equilibrio tra mare e terra. Lo spaghettone alla “Poveraccia” (acciughe, capperi, olive, mollica di pane fritta) esalta i sapori autentici della cucina di un tempo: decisi, spinti, succulenti. Per chiudere ben eseguito il Morbido al cioccolato fondente, accompagnato da un gelato alla nocciola e crema al moscato di Trani.

Un indirizzo solido e dall’invidiabile rapporto qualità/prezzo, con una carta dei vini che parla per lo più il dialetto pugliese. Impossibile paragonare questo locale alla visione stereotipata di una normale osteria, grazie al lavoro promosso da un ‘oste/cuoco’ non ordinario come Ottavio Surico insieme a sua moglie e alla squadra del Borgo Antico.

Galleria Fotografica:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *