520

Mortara potrebbe, a ragione, essere considerata il riferimento gastronomico in Italia delle tre grandi religioni monoteiste: la Cristiana, l’Ebraica, la Musulmana. E ciò per un prodotto di assoluta eccellenza, oltre che di antica storia, il salame ecumenico.
Attenzione, non parliamo del salame misto di carni magre d’oca e grasso di maiale, prodotto assai più diffuso e meno interessante, ma di quello di sola carne d’oca, in cui non solo la parte magra ma anche il grasso è di puro palmipede così come il budello nel quale è insaccato.
Se non l’avete mai provato vi siete persi una goduria assoluta per il palato!
Il posto giusto per acquistarlo è la salumeria gastronomia Nicolino in centro a Mortara. Un vero scrigno di delizie -d’oca ma non solo- gestito con grande passione e competenza da Barbara e Franco Tolasi.
Qui, oltre ai prodotti tradizionali della gastronomia della Lomellina troverete il paradiso dei salumi d’oca:
520
520
Il fantastico salame ecumenico, una delizia che si scioglie in bocca, fatto di solo petto d’oca tagliato al coltello e insaccato nella pelle del collo dell’oca.
520
E il prosciuttino? Commovente!
520
Ma anche bresaola, lavorata proprio come da tradizione valtellinese.
520
E ancora: foie grasIn francese significa letteralmente "fegato grasso" ed è definito dalla legge francese come "fegato di anatra o di oca fatta ingrassare tramite alimentazione forzata”. È uno dei prodotti più famosi e pregiati della cucina francese. Esistono tipologie di 'foie gras' non derivate da animali sottoposti ad alimentazione forzata. Spesso il fegato grasso è associato all'alta cucina francese e internazionale per..., galantina d’oca ravioli d’oca e potremmo continuare…
Un indirizzo da non perdere!
Ad Majora

A proposito dell'autore

Giovanni Gagliardi

Avvocato gourmet napoletano emigrato a Milano. Seguace del Buono in ogni sua espressione, della stagionalità, del rispetto delle tradizioni e del contesto culturale e territoriale in cui ogni cucina anche d'avanguardia deve esprimersi. Adora le innovazioni purchè siano emozionanti, e l'Alta cucina, ma solo se la A è maiuscola, convinto che per andare oltre la tradizione un cuoco necessiti di tanto talento.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata