IN BREVE
Pregi
  • Proposta molto variegata, ma tutta di alta qualità
DIFETTI
  • Il bagno posto in fondo ad un cunicolo, lontano dalla sala
13/20 Valutazione


Img_2736

Siete in vacanza nel ragusano? Cercate un luogo piacevole, discreto ma tutto sommato non troppo formale? Volete partire da un’attenta e ben elaborata cucina territoriale di pesce sino ad approdare alla migliore pizza del circondario? Allora il Caravanserraglio è il posto giusto per voi.
Francesco Cassarino è un cuoco-proprietario sensibile, attento e preparato. La sua pizza alla mortadella, scorze di limone, pistacchi di bronte, bufala e pachino è ormai un cult. Cassarino conosce e studia i prodotti locali con perizia e competenza ed ha una conoscenza del mondo ittico estremamente approfondita ed articolata. La sua selezione della materia prima, degli abbinamenti e dei condimenti è a dir poco maniacale. Ottima la lampuga in crema di patate e cipolle di Giarratana così come l’aguglia imperiale con crema di broccolo e melanzana perlina. Dolci, sugosi ed intriganti i gamberetti di Portopalo alla paprika e tutt’altro che anonimo ed omologato il trancio di tonno al forno, dalla cottura perfetta, con cipolla di Giarratana caramellata. Una particolarità di Francesco e proprio quella dell’ampio utilizzo che fa del forno a legna. Il mantenimento della pizzeria, oltre che strategico per la clientela, lo ha indotto a studiare ed elaborare cotture interessanti e molto intriganti. Buono il servizio, gestito dalla moglie, ed ottima cantina a supporto, con proposte che spaziano sino in Mosella, avendo Francesco trascorso molto tempo in Germania. Tenete presente questo indirizzo di sicuro interesse se vi recate nel sud della Sicilia, non perdetelo assolutamente!

Lampuga in crema di patate e cipolle di Giarratana.
Img_2736
Aguglia imperiale con crema di broccolo e melanzana perlina.
Img_2736
Gamberetti di Portopalo alla paprika.
Img_2736
Trancio di tonno al forno.
Img_2736
Pizza alla mortadella, scorze di limone, pistacchi di bronte, bufala e pachino.

Pizza alla provola.
Img_2736

Visitato il 08-2010

3 Risposte

  1. davide

    Ma cosa significa:

    “Ristorante Caravanserraglio Ragusa Sottotitolo: pizzeria sala banchetti (quasi quasi mi risposo, ovviamente con la stessa …) ”

    Chi si riposa con la stessa? 🙂

    Rispondi
  2. lino grigno

    Scusa Alberto, ma facevo fatica e non scriverlo. A parte la dominante del rosso, correggibile con un qualsiasi programma di foto ritocco, che non rende giustizia ai piatti passando così inosservati, (assaggiati e di buon fattura), il patron chef si chiama Francesco Cassarino e non Cassarano. Tutto questo solo per una corretta informazione.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata